domenica 1 marzo 2015

Alla ricerca della torta di mele perfetta

Non è possibile.
L'unica torta di mele sul mio blog è una apple pie!
Veramente ci sarebbero anche queste tartellette sdolcinate, però non è che si possano proprio spacciare per una classica torta di mele...

Nella hit parade dei dolci più amati penso che quelli con le mele se la giochino alla pari con i dolci al cioccolato. A casa nostra vincono alla grande questi ultimi perché mia figlia, se non c'è almeno una spolveratina di cacao, non li considera nemmeno degni di un assaggio. Però quando ho sfornato questa torta qui continuava a ronzarci intorno...
"Ma che profumo!"
"Cosa ci hai messo dentro?"
"Ne posso avere una fetta?"

Non so perché, ma negli innumerevoli libri di ricette che possiedo non ho mai trovato la ricetta di una torta di mele semplice, classica, affidabile, non troppo asciutta e possibilmente senza lievito (al quale sono intollerante) che mi soddisfacesse al 100%. Ho addirittura un ricettario interamente dedicato alle torte di mele, ma le dosi purtroppo sono spesso sbagliate e quindi non mi fido più a utilizzarlo. Probabilmente non sono l'unica ad avere questo problema ed è per questo che su tantissimi blog si trovano le ricette della nonna, della mamma, della zia...
Questa l'ho trovata per caso su un blog tedesco e si avvicina davvero molto al dolce che avevo in mente!

Torta di mele semplice

ingredienti per una tortiera a cerniera del diametro di 18-20 cm

200 ml di acqua
75 g di zucchero
4 cucchiai di succo di limone
1 cucchiaino di cannella in polvere

3 mele asprigne, circa 550 g
130 g di zucchero fine (tipo Zefiro)
120 g di burro ammorbidito, più un po' per lo stampo
50 g di panna acida (crème fraîche)
1 cucchiaino di succo di limone
3 uova codice "0"
130 g di farina 00, più un po' per lo stampo
50 g di maizena
un pizzico di sale
 
zucchero a velo per decorare
 
 
Innanzitutto preparate lo sciroppo: in una casseruola media versate l'acqua, lo zucchero, la cannella e il succo di limone e portate a bollore.
Nel frattempo sbucciate e mondate le mele e tagliatele a pezzetti.
Aggiungetele allo sciroppo, fate sobbollire per 2 minuti, poi spegnete e lasciate raffreddare. Lasciate macerare le mele nello sciroppo per almeno 2 ore (meglio per tutta la notte).


Imburrate e infarinate la tortiera e mettetela in frigorifero fino al momento di utilizzarla.
Accendete il forno in modalità statica a 180°C.
In una ciotola lavorate lo zucchero con il burro tagliato a pezzetti finché diventa spumoso. Aggiungete la panna acida, poi le uova intere, uno per volta, e mescolate bene. Unite anche il pizzico di sale e il succo di limone. Infine setacciate insieme la farina e la maizena e aggiungetele al composto e amalgamate bene fino a ottenere un impasto omogeneo.
 
Versate sul fondo dello stampo metà dell'impasto (vi sembrerà poco, ma è giusto così!), sgocciolate molto bene le mele dallo sciroppo, distribuitele sull'impasto e infine copritele con l'impasto rimanente.
Infornate per circa 45-50 minuti.
Quando la torta è cotta (fate la prova stecchino) e la superficie bella dorata, spegnete, socchiudete lo sportello e lasciate la torta nel forno ancora per 5 minuti.
Infine mettete la tortiera su una gratella, togliete il cerchio apribile e lasciate raffreddare la torta (è ottima anche tiepida).
Prima di servire spolverizzate con zucchero a velo.

Non sarà la torta di mele perfetta... però ci si avvicina molto :)))
 
 


13 commenti:

  1. A me piacciono le torte di mele umide, quando le faccio c'è sempre chi si lamenta con un " ma non è cruda? ".
    Trovare la torta di mele perfetta è difficilissimo.
    Provero' anche la tua.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È vero, è difficilissimo! Questa ricetta secondo me potrebbe piacerti, comunque la ricerca mica si ferma qui... ;)

      Elimina
  2. Wow, grazie! :)
    Stavo giusto pensando che si avvicina il compleanno di mia madre e vorrei prepararle un dolce che le piace. Questa la segno senza dubbio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se a tua mamma piacciono le cose semplici, questo dolce fa per lei! Se vuoi preparare una versione un po' più "scenosa", puoi preparare una bella glassa con un po' dello sciroppo tenuto da parte quando scoli le mele e zucchero a velo. Fammi sapere, ok?

      Elimina
  3. io di torte di mele vivrei! di qualsiasi natura esse siano! al primo posto? bè ci metterei il crumble!!! e poi la crostata e la "torta di casa" proprio come la tua!!! un abbraccio cara cri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahhhh con il crumble di mele con una pallina di gelato alla vaniglia sopra non si può competere!!! Anche il mio preferito, assolutamente. Le crostate mi piacciono meno, ma so di essere in totale controtendenza :) Corro a vedere cosa hai combinato con le carote... Un abbraccio anche a te e buona settimana!

      Elimina
  4. la proverò senz'altro!! ;)

    RispondiElimina
  5. L'aspetto è davvero invitante e mi piace l'idea di far marinare le mele nello sciroppo. Se l'avessi a portata di mano, non potrei fare a meno di ronzarci anch'io intorno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la cosa che mi ha colpita di più in questa ricetta è proprio la marinatura delle mele: è sicuramente il tocco in più di questa torta!

      Elimina
  6. Il fatto che tu sia così "insistente" nella tua infinita ricerca è gran buona cosa per noi che ci avvantaggiamo delle tue indagini e prove.
    Io leggo pochissimi blog di cucina( sempre di meno....e di meno....e di meno), ma appena vedo che hai postato qualcosa tu non resisto ....ed ho sempre ragione:)))) Mille baci Cri!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cara fabi, non sai quanto piacere mi fanno le tue incursioni qui!!! :) anch'io purtroppo leggo troppo poco, ma neanche a me sfuggono i tuoi capolavori (inarrivabili!!!). un mega-abbraccio alla mia chef preferita!

      Elimina
  7. ... invece io, amante delle torte di mele e sempre alla ricerca di ricette nuove, nel blog ne ho già postate molte. Ed una in più non potrà che essere ben accetta, specie se si tratterà di questa tua, golosissima, profumata e approvata da un giudice d'eccezione che per una volta ha tralasciato cacao e cioccolato ;) Un baciotto e buona domenica :))).

    RispondiElimina