domenica 26 dicembre 2010

Soufflé di formaggio alla Audrey

"Una donna innamorata lo brucia il soufflé, ma una donna infelice si dimentica di accendere il forno...!"
Con queste parole il barone di Saint-Fontanel consola una infelicissima Audrey Hepburn in Sabrina, un  meraviglioso film di Billy Wilder del 1954 che sicuramente avete tutti visto almeno una volta nella vita. Adoro questa pellicola romantica, adoro gli abiti Givenchy elegantissimamente portati dalla Hepburn, adoro il broncio di Humphrey Bogart, adoro le immagini in bianco e nero... Per farle dimenticare un amore non corrisposto, Sabrina viene mandata a Parigi a frequentare un corso di cucina e qui deve preparare il famoso soufflé al formaggio, ma senza troppo successo.
In verità non è poi così difficile cucinare questa golosità francese e -come dice Allan Bay- un abbondante soufflé mette in pace con se stessi e col mondo!


ingredienti per una pirofila da 22 cm
(o per 4 stampini individuali):
60 g di burro
4 cucchiai di farina
750 ml di latte
200 g di gruyère grattugiato
2 cucchiai di parmigiano grattugiato
4 uova, separate
sale, pepe, noce moscata

Preparate la béchamel: in un pentolino dal fondo spesso fate fondere a fuoco dolce il burro e aggiungete la farina setacciata. Unite il latte freddo versandolo a filo e mescolando sempre con una frusta. Portate a bollore e dopo qualche minuto la salsa si sarà addensata al punto giusto. Togliete dal fuoco e fate intiepidire un poco.
Aggiungete i formaggi grattugiati (nota: al posto del gruyère potete anche utilizzare l'emmental, ma il gruyère è meglio!) e incorporate i quattro tuorli ad uno ad uno mescolando bene. Salate, pepate e mettete una grattatina di noce moscata.
Montate gli albumi a neve ferma insieme a un pizzico di sale e poi incorporateli con molta delicatezza al composto con movimenti dal basso verso l'alto.
Imburrate una pirofila (oppure gli stampini individuali), versatevi il composto e infornate subito a 200°C per circa 30 minuti. Il soufflé è pronto quando è ben gonfiato e ha un bel colore dorato.


Con questa ricetta partecipo al contest Ricette da Oscar di Cook & the City.

6 commenti:

  1. Ma che bello,è da tanto che non faccio soufflè.....il tuo è riuscito proprio bene.....

    RispondiElimina
  2. CAspita questo è un contest molto bello...ma credo che non riuscirei mai a fare un soufflè così perfetto come il tuo!!!! bacioni, Flavia

    RispondiElimina
  3. posso confessarvi che era la prima volta che facevo il soufflé? e ci sono riuscita al primo colpo! quindi non è davvero difficile... la prossima volta lo voglio provare negli stampini individuali.
    a presto!

    RispondiElimina
  4. BUONO IL SOUFFLEEE!!!TAnti auguri per delle meravigliose feste!!

    RispondiElimina
  5. Uuuuu che delizia che deve essere!!
    Compliemntissimi!

    RispondiElimina
  6. L'ho visto. Fantastico copio subito.

    RispondiElimina