lunedì 14 febbraio 2011

Sweet Swedish (mtc febbraio)

Mamma! Se per il prossimo emmeticielleng devi usare ancora cose puzzolenti (leggi: verza) o, peggio, la carne, ti PRO-I-BI-SCO di partecipare!!!!
Può una madre attenta e premurosa ignorare un ordine così perentorio della propria amata figlia vegetariana? Sì che può, visto che si tratta pur sempre del contest mensile di MenuTuristico alias girone infernale: una volta entrati, non se ne esce più... E, puntualmente, quale ricetta ha scelto il nostro amico residente in Svezia Alessandro alias La renna in cucina? Naturalmente le köttbullar alias polpette dell'ikea!
Siccome però la mia indole pacifica si rifiuta di voler discutere con l'adorata figlia su una questione così poco "vitale" e siccome all'mtchallenge si deve partecipare senza se e senza ma, mi sono spremuta le meningi e ho trovato questa salomonica soluzione Sweet Swedish: le polpette di cioccolato con i dovuti accessori...


Le polpette altro non sono che una rivisitazione del salame di cioccolato. Per realizzare circa una trentina di polpette (però non le ho contate...) occorrono:

120 g di biscotti secchi (tipo oro saiwa)
60 g di ottimo cioccolato fondente
60 g di burro ammorbidito
100 g di zucchero
1 tuorlo freschissimo
25 g di cacao amaro in polvere
1 cucchiaio di kirsch
una punta di coltello di peperoncino in polvere

Passate i biscotti nel mixer, ma senza ridurli in polvere.
Spezzettate il cioccolato e fatelo sciogliere a bagnomaria.
In una ciotola lavorate il burro morbido, lo zucchero e il tuorlo fino a ottenere una massa spumosa. Aggiungete il cioccolato fuso, il cacao in polvere setacciato, il liquore, il peperoncino e i biscotti sbriciolati. Mescolate molto bene, poi formate le polpettine, mettetele in un contenitore con coperchio e fate raffreddare in frigorifero per alcune ore.

Gli Accessori sono:
- i cetrioli alias un kiwi affettato finemente e condito con un cucchiaio di zucchero di canna e foglioline di menta tagliuzzate
- salsa di lingon alias ribes rossi scaldati brevemente insieme a un po' di zucchero e una punta di maizena
- purè di patate alias panna montata zuccherata



Se formate delle palline belle regolari, con queste polpette potete fare un figurone anche utilizzandole come finger food. Le infilzate su stuzzicadenti insieme a una bacca di ribes, una fogliolina di menta e le servite in pirottini di carta:

18 commenti:

  1. Bravissssimaaaaaa!!! Che ideona caspita! questa non solo me la segno...la evidenzio!! Buon S. Valentino un bacione ciao

    RispondiElimina
  2. Wow che idea favolosa!Bellissime e davvero interessanti, brava!
    Baci

    RispondiElimina
  3. Cri, sono davvero bellissime ! .... e come posso non proporle alla pargola quando tutti i pomeriggi mi chiede "cosa c'è di sfizioso ?" .... domani le faccio una sorpresa !
    Come sempre, grazie e buona settimana :)

    RispondiElimina
  4. Ti PROI-BI-SCO di saltare anche una sola sfida :-) se questi sono i risultati. Per inciso, brevetta questa ricetta, perchè mi sa che avrà un successo planetario, specie in zona carnevale... v finire che ci tocca ringraziare la tua creatura veggie :-))))
    grazieeeee
    ale

    RispondiElimina
  5. Hai capitooo che roba? Manca solo l'equivalente della salsa bruna! :-)
    Veramente una bella idea le polpette al cioccolato ( che naturalmente qui esistono sul serio con fiocchi di cocco!) iper-accessoriate.
    Cristina... il mio ruolo istutuzionale non mi permette di aggiungere altro!

    RispondiElimina
  6. grazie ragazzi, così mi fate arrossire... ma ho solo fatto di necessità virtù!
    ps: caro il mio giudiceistituzionale, se è una salsa bruna che vuoi, te la faccio in un amen con un po' di cioccolato fuso... è che secondo me sarebbe stato "troppo" ;-)

    RispondiElimina
  7. Leggendo sweet avevo pensato all'agro-dolce invece è proprio very sweet and good!!!!!!
    Geniale!!!!

    RispondiElimina
  8. deliziose!!! capisco la tua amata figliola: pur non essendo vegetariana non amo la carne ma...i dolci ...quelli si che mi fanno impazzire!!!
    complimenti per l'oroginalità delle tue polpette! baci

    RispondiElimina
  9. Anche se mangio la carne... come non preferire queste polpette politically correct???? Evviva MTC, evviva tu!

    RispondiElimina
  10. e'meraviglioso il tuo piatto :)

    RispondiElimina
  11. Quanti colori ....e sapori!
    Una divertentissima tavolozza di dolcezza!!

    Bacetti

    Fabi

    RispondiElimina
  12. Bellissime...
    Complimenti!!
    E che fantasia....

    Baciotti
    Eli

    RispondiElimina
  13. Finalmente un nuovo contest! Farina, lievito e fantasia in collaborazione con Emile Henry ha organizzato uno straordinario contest “Frutta in pentola”, dove la protagonista indiscussa è proprio la frutta, sia fresca che secca. I premi? Beh ti invito a sbirciare nel blog, ti aspetto http://farinalievitoefantasia.blogspot.com/2011/02/contest-frutta-in-pentola.html

    RispondiElimina
  14. Io sono senza parole... e meno male che non sono passata prima! La foto che ho visto dalla Ale rendeva solo l'idea della bontà, poi ho letto e sono qua prostrata!
    Cri sei un GENIO, una pasticcera...uno chef... vedi tu

    RispondiElimina
  15. di nuovo: grazie!! ma che genio e genio... sono solo polpettine!

    RispondiElimina
  16. Un originale e gustosa interpretazione del "polpettare" che hai dimostrato, può muoversi liberamente su terreni anche lontani a carni e simili:)

    Bacio e buona giornata
    diariodicucina.blogspot.com

    RispondiElimina
  17. ed ecco l'ambito premio:
    "Il timore di perderla, ahinoi, ce l'abbiamo: prima il povero coniglio, poi il cervello travestito da cavolo verza, con effetti speciali annessi, ora le polpette svedesi che quanto a persistenza del gusto non sono seconde a nessuno...insomma, cosa non deve fare 'sta povera donna, per vincere le ritrosie dei familiari e partecipare in santa pace all'MTC lo sa solo lei. Ma la Cri è una tosta- e ci vuol altro a scoraggiarla: la creatura è turbata dal tritatacarne, il marito ha il fiuto sarcastico? Ed ecco che lei scodella la versione dolce, con tanto di accessori e nome ad hoc, un sweet sweedish che vi fa sciogliere, al solo sentirlo.
    Se vedete una tipa al mercato, che fa la spesa con questa borsa qui, non esistate e baciatela per noi. Ve ne saremmo eternamente grati."
    lo trovate qui: http://menuturistico.blogspot.com/2011/03/mtchallenge-i-premi-e-un-po-di-novita.html

    RispondiElimina