venerdì 13 aprile 2012

"Morte Deliziosa" per The Recipe-tionist

Tutti conoscono il blog Cardamomo & Co. di Stefania, la donna più spumeggiante e solare del web, paladina della cucina gluten-free! Se ancora non l'avete fatto, vi consiglio di leggere il suo articolo "Celiachia for dummies" o, ancora meglio, date un'occhiata al suo libro "La cucina senza glutine".

Finalmente, dopo anni e anni di tentativi andati incredibilmente e inspiegabilmente a vuoto, Stefania ha vinto il suo primo contest :))))  Si tratta del bellissimo gioco "The Recipe-tionist" ideato da Flavia (le regole qui su cuocicucidici), nel quale si deve riprodurre fedelmente una ricetta del vincitore.

Qui trovate la ricetta di Stefania; è stato davvero molto difficile sceglierne una, perché tutte quelle che lei propone sul suo blog sono presentate in modo irresistibile, di facile esecuzione e da "gran figura"! Ma visto che a casa nostra si sono accumulate un bel po' di uova di Pasqua - tutte rigorosamente di cioccolato fondente -, la scelta di questa golosissimissima torta è stata quasi obbligata...
Il perché del nome e il percome dell'esecuzione li trovate dalla mitica Ste!

"Morte Deliziosa" di Stefania - Cardamomo & Co.


ingredienti per uno stampo rotondo del diametro di 26 cm:
250 g di cioccolato fondente (da uova varie... altrimenti al 70%)
100 g di uvetta sultanina
150 g di zucchero semolato
150 g di burro
6 uova codice "0", tuorli e albumi separati
40 g di farina di riso (opp. farina 00)
mezzo bicchierino di brandy (o altro liquore)
zucchero a velo per decorare

Ammollate l'uvetta nel brandy allungato con un po' di acqua tiepida.
Foderate la tortiera con carta da forno bagnata e strizzata.

Spezzettate il cioccolato e fatelo fondere a bagnomaria insieme al burro tagliato a pezzetti. Fate raffreddare mescolando ogni tanto.
Aggiungete i tuorli ad uno ad uno, incorporandoli con una frusta e mescolate sino a ottenere un composto liscio e lucido.
Aggiungete poi lo zucchero e la farina setacciata. Scolate l'uvetta dal liquore, infarinatela leggermente e aggiungete anch'essa al composto (questa è la mia unica variazione alla ricetta originale).
Montate gli albumi a neve ben ferma e uniteli al composto con una spatola di gomma facendo attenzione a non smontarli: lavorate con calma e fate dei movimenti delicati dal basso verso l'alto.

Versate il composto nello stampo e cuocete in forno statico a 190°C per i primi 15 minuti e poi a 170°C per altri 15 minuti. Come dice Stefania, è essenziale che la torta non si asciughi troppo in cottura: l'interno deve rimanere fondente, mentre la crosta è croccantina.

Sfornate e lasciate raffreddare nello stampo.
Prima di servire, spolverizzate la torta con lo zucchero a velo.
Goduriosissima!!!



Con questa ricetta partecipo al fantastico gioco di Flavia "The Recipe-tionist".

14 commenti:

  1. era nella lista di quelle che mi ispiravano :) p.s. abbiamo lo stesso stencil a cuore :D

    RispondiElimina
  2. avevo messo un commento e non so se ti è arrivato...comunque oltre a ringraziarti per esserci sempre.... dicevo..che una dipartita con un dolce così...sarebbe sublime :D , baci bacissimi, Flavia

    RispondiElimina
  3. che aspetto coloso questa torta!!!! ma è uno splendore... dalla foto che hai fatto alla fetta si percepisce tutta la morbidosità.. mm.. fuori piove a dirotto, una torta così è quello che ci vorrebbe..

    RispondiElimina
  4. Hai scelto e rifatto un dolce fantastico, oltre che un'ottimo modo di riciclare le uova! in casa con i bimbi ne abbiamo accumulate circa 9.. la tua torta si mangia prima con gli occhi, bellissima! brava come sempre! bacioni, Francy

    RispondiElimina
  5. E anche fra le mie torte preferite... :***

    RispondiElimina
  6. Ciao!!!
    No non conoscevo questo blog, però vado subito a vedere!!!
    Questa torta è favolosa e tremendamente golosa!!!
    Un bacione, ciao!

    RispondiElimina
  7. perfetta esecuzione, questa torta è da leccarsi i baffi e ci ricorda che Magali ed io siamo in perenne ritardo! Baciotti e ronron H&M

    RispondiElimina
  8. Hei! Ma qui è cambiato tutto! Ce l'hai fatta allora. Bravissima, hai visto che poi non era così impossibile? Complimenti per la splendida torta di Stefania. Io non ce la farò a partecipare di sicuro. Mi preoccupa soprattutto lo Starbooks. E poi come la mettiamo con la Frangipane? Hai visto che esordio? Ti abbraccio forte carissima. Pat

    RispondiElimina
  9. fantastico il nome e anche la torta.....
    francesca

    RispondiElimina
  10. Mi piace questa torta, l'uvetta le conferirà di certo un sapore caratteristico, bell'idea!
    Paola

    RispondiElimina
  11. ma che meraviglia questa torta

    RispondiElimina
  12. In effetti, ottima! metterei magari meno zucchero, con così poca farina.

    RispondiElimina
  13. @valentina: anche tu cliente fissa dell'ikea?? ;)
    @flavia: ma è troppo bello il tuo contest, come si fa a non partecipare?
    @serena: qui continua a piovere, ma la torta è finita da un pezzo... urge trovare un'altra consolazione!
    @francy: 9 uova??? wow, ti puoi scatenare allora!
    @ste: e te credo, troppo buona :))
    @vane: sono sicura che il blog di stefania ti conquisterà, lei è una forza della natura!
    @helga e magali: ricambio! miao!
    @patty: aiuto non me lo dire, la frangipane comincio a sognarmela di notte... e per lo starbooks abbiamo ormai brevettato il sistema CCMP no? ;)))
    @francesca: grazie!!
    @paola: l'uvetta ci sta davvero benissimo. di questa torta conoscevo la versione di santin senza uvetta ed è ottima anche quella! gnam!
    @rosalba: :)))
    @pellegrina: è vero, di farina ce n'è solo un pugno (e volendo si potrebbe omettere anche quello), ma è il cioccolato fondente a richiedere un po' più di zucchero. provala, vedrai che non è per niente stucchevole :) grazie e a presto

    RispondiElimina
  14. questa torta è uno spettacolo. Morirei volentieri così!!!

    RispondiElimina