venerdì 30 agosto 2013

Si può resistere a un biscotto che si chiama Chocolate Charms?

No, non si può e non si deve.
Specialmente se è un biscotto della Super-Martha.
Ebbene sì, non ho resistito e mi sono regalata un altro libro di Martha Stewart. Si chiama semplicemente "Cookies" e mia figlia l'ha già soprannominato "la bibbia della mamma"... ho detto tutto!

Questo libro avevo già provato a vincerlo tempo fa (purtroppo senza riuscirci...) con il giveaway di Stefania L'Araba felice con i miei biscottini-fiammifero, e da allora non mi è più uscito di mente. Ora che finalmente è mio, non so davvero come ho potuto farne a meno. E' un ricettario fa-vo-lo-so che vi farà sognare già a partire dall'indice...

Ecco qui il mio primo esperimento, perfettamente riuscito, per festeggiare il mio rientro al blog :)

Chocolate Charms
da "Martha Stewart's Cookies"

ingredienti per circa 80 biscottini:
230 g di farina "00"
30 g di cacao amaro, più un po' per spolverare
un pizzico di sale
225 g di burro ammorbidito
175 g di zucchero
1 cucchiaino di estratto di vaniglia (opp. i semi di una bacca di vaniglia)
In una ciotola setacciate insieme la farina, il cacao e il sale.

Sbattete il burro con le fruste elettriche per circa 5 minuti, finché diventa spumoso. Aggiungete lo zucchero e continuate a sbattere per altri 2 minuti, fino a ottenere un composto molto chiaro e spumoso.
Aggiungete anche la vaniglia (Martha dice che è facoltativa, ma io la consiglio vivamente).
Versate anche la miscela di farina e incorporatela all'impasto mescolando con un cucchiaio di legno. Appena la farina è incorporata fermatevi. Risulterà un impasto piuttosto morbido.
Formate un disco, appiattitelo, avvolgetelo nella pellicola o nell'alluminio e mettetelo in frigorifero per almeno un'ora (io l'ho lasciato 2 ore).

Prelevate dei pezzettini di impasto (Martha dice di aiutarsi con un cucchiaino, ma io ho fatto direttamente con le mani) e rotolandoli nel palmo delle mani formate delle palline di circa 2,5 cm di diametro (le mie erano leggermente più piccoline).
Posatele su una teglia ricoperta di carta forno e rimettetele in frigo per una decina di minuti, altrimenti c'è il rischio che si allarghino in cottura.


Cuocete in forno già caldo a 170°C per 20-25 minuti, girando la teglia a metà cottura.
Trasferite i biscotti su una gratella e lasciateli raffreddare completamente.
Appena prima di servirli spolverizzateli con cacao amaro setacciato.


Grazie a questi biscotti, che avevo preparato prima del nostro giro in Francia e ho offerto ai gentilissimi proprietari di un Bed & Breakfast in Alta Loira, ho ottenuto ben due golose ricette!
Ma questa è un'altra storia... stay tuned!

mia figlia si è appropriata dell'intera scatola...


28 commenti:

  1. Oh che meraviglia!!! Io non ho nessun libro di Martha Stewart ma credo che dovrò rimediare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao silvia! ne ha scritti davvero molti.... da far girare la testa e tutti bellissimi! un abbraccio

      Elimina
  2. Adoro gli esperimenti ben riusciti.....e poi se non ricordo male tu sei "la regina dei biscotti"!!!!:))))
    Niente libro per me, ma basta che ce l'abbia tu, io copio;))

    un bacetto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao fabi! quante belle proposte che ho visto al prana, quasi quasi mi trasferisco da te... se ti porto i biscotti mi adotti? <3

      Elimina
  3. Ho tutte le tue ricette dei biscotti! Non posso non appuntarmi questa, e in questo momento in cui ho tutto il tempo per dedicarmi ad una sana colazione la mattina mi sa mi sa che li preparerò subito!!!!
    Bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. davvero? che onore! :)
      questa ricetta è di martha stewart, quindi super-sicura!
      un abbraccio grande

      Elimina
  4. Ogni volta che li faccio qualcuno mi chiede la ricetta!!! ;)
    Sono perfetti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e ci credo! facili, veloci e buoni = perfetti!!!
      baciooooo

      Elimina
  5. Io non resisto di certo; dopo i biscotti di Herme', vado sulla fiducia. Devo riprendere in mano un libro della Stewart che mi aveva portato mio marito dagli Stati Uniti. Con quella menata della conversione di libbre, once e tazze non mi ci ero soffermata a fondo; e' arrivato il momento di leggerlo con piu' attenzione. Ben rientrata e, naturalmente, non vedo l'ora di leggere le ricette del B&B.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. le conversioni sono un handicap anche per me... ma all'inizio di Cookies c'è una bella tabella, che aiuta davvero molto!
      il b&b era delizioso, ne parlerò al più presto.
      ciao!

      Elimina
  6. Mi hai definitivamente convinta, al prossimo ordine su Amazon, il libro sará mio :-) Sembrano dei piccoli gioielli...
    Fabi: ricordi bene, lei é la Regina dei biscotti!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non te ne pentirai! anche tu sei bravissima con i biscotti, lo devi avere :)))

      Elimina
  7. Parto dalla bellissima foto di tua figlia con i biscotti. Io non conosco questo libro, solitamente ne consulto pochi, sono più portata all'improvvisazione, farò come Fabiana, verrò a copiare qui da te che li provi e garantisci per noi ;-) Un bacino e buon fine settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. carina vero? è una signorina molto fashion!
      copia, copia... e poi mi fai sapere, ok?
      un abbraccio

      Elimina
  8. Sembrano davvero ottimi!!
    Mi segno eccome la ricetta!!

    RispondiElimina
  9. Bentornata! I biscottini mi sembrano....tres charmants,me li segno subito.
    Ed aspetto le ricette del B&B...
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. appena ho un attimo (chissà quando) scrivo il post...
      un abbraccio anche a te!

      Elimina
  10. Tu sai che mi addormento la sera leggendo una delle ricette di quel libro? Come un libro di racconti, ogni sera mi faccio venire la voglia con una delle centinaia di meravigliose ricette della Martha....lo adoro. E questi biscottini li avevo adocchiati anche io...ti son venuti favolosi, ma tu sei la maga dei biscotti....ho perso la ricetta di quelli con farina di castagne e cioccolato.....pleeaseeeeeee.....ti abbraccio forte, Pat

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anch'io ce l'ho sul comodino!!
      la ricetta te l'ho mandata.
      baci *)

      Elimina
  11. Ciao Cristina, ben ritrovata!
    Certo che anche Martha non si smentisce mai...
    Comunque tua figlia questo libro lo avrà pure soprannominato la bibbia della mamma però mi pare di capire che non le dispiaccia molto il risultato di questa tua passione :)
    Un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. basta che le faccia qualcosa con il cioccolato e lei è contenta ;)
      ciaoooooooo

      Elimina
  12. potrò non sperimentare questi biscotti. martha non tradisce mai...

    e poi vedere la foto di tua figlia (peraltro bellissima) la dice lunga...

    aspettiamo con ansia le due ricette due!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. arrivano arrivano... niente ansia! :)))
      un abbraccio

      Elimina
  13. Aaaaarghhhh!! Ma se ti dicessi che sono a dieta tu cosa mi risponderesti? Meglio salvarmi la ricetta e atendere la fine di questo suplizio.
    (Bellissimi i biscotti fiammifero).
    un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma come a dieta? hai mangiato troppe schifezze made in USA?? ;)
      e comunque questi biscottini vengono meglio quando fa un po' più freddo, quindi aspetta pure a farli!
      smack!

      Elimina
  14. Troppo simpatica tua figlia! Ma visti i risultati, sarà molto contenta anche lei del tuo attaccamento al libro della Stewart... :D
    Buon fine settimana, cara Cristina! Ora sono curiosissima di vedere le due ricette spillate ai gentili alvergnati! :D

    RispondiElimina
  15. Biscotti adattissimi alla piena riperesa dell'attività lavorativa: ho bisogno di cioccolato!
    Claudette

    RispondiElimina