sabato 11 ottobre 2014

Torta Cioccolato e Mandorle rovesciata

Ho preso la patente già da grande, avevo quasi trent'anni.
Fino a quel momento mi ero sempre spostata a piedi, in bicicletta, con i mezzi pubblici.
Ricordo ancora la sensazione di meraviglia quando guidai per la prima volta un'automobile: bastava schiacciare il pedale del gas e la macchina si spostava da sola... senza sforzo!! La cosa mi rese euforica, mi diede un senso di potenza e libertà che non ho mai più dimenticato :-)

Lo stesso stupore, la stessa gioia la provo oggi quando uso il mio adorato Mr. Orange. Dopo aver sempre fatto tutto a mano e con tanto "olio di gomito", mi sembra incredibile poter impastare, montare, mescolare senza fare assolutamente nessuna fatica!

Anche questa torta, tratta dal libro chocolate & vanilla della chef americana Gale Gand, l'ho preparata con l'aiuto del mio robot. Ho solo leggermente modificato la ricetta originale, aumentando le dosi per adattarle a una tortiera più grande, aggiungendo del cioccolato fondente e cambiando i tipi di zucchero.

Imperdibile per ogni amante del cioccolato!

Torta Cioccolato e Mandorle rovesciata
Chocolate-Almond Upside-Down Cake

ingredienti per una tortiera antiaderente (diametro 26 cm)
 
per il topping al caramello:
60 g di burro fuso
120 g di zucchero muscovado
40 g di zucchero di canna
60 g di miele fluido
80 g di mandorle a lamelle
 
per l'impasto:
170 g di farina 00
45 g di cacao amaro
1 cucchiaino di bicarbonato
un pizzico di sale
30 g di cioccolato fondente grattugiato
130 g di burro
i semi di 1 bacca di vaniglia
100 g di zucchero fine (tipo Zefiro)
70 g di zucchero di canna
4 uova medie codice "0"
260 ml di latticello (buttermilk)*
 
*se non trovate il latticello, potete sostituirlo con dello yogurt magro allungato con un poco di latte
 
Preparate il topping al caramello: imburrate abbondantemente la tortiera, versatevi il burro fuso e fate ruotare per distribuirlo bene sul fondo. In una ciotolina mescolate insieme i due tipi di zucchero, poi spargeteli sopra il burro. Versate anche il miele e infine distribuite sopra le mandorle.
 
Come potete vedere dalla foto io ho foderato la tortiera di carta forno, ma me ne sono pentita, perché alla fine - al momento di sformare la torta - l'impasto è in parte rimasto attaccato alla carta. Quindi vi consiglio di utilizzare una tortiera antiaderente (non di quelle apribili).
 

Preriscaldate il forno a 180°C.

Preparate l'impasto: in una ciotola setacciate due/tre volte la farina, il cacao e il bicarbonato, poi aggiungete il sale e il cioccolato grattugiato.
Con le fruste elettriche (o nella ciotola del robot) montate il burro insieme ai semi di vaniglia finché diventa morbido e spumoso, poi versate i due tipi di zucchero e mescolate per qualche minuto. Incorporate un uovo per volta, mescolando bene.
Abbassate la velocità delle fruste, poi unite un terzo del mix di farina e mescolate. Sempre con le fruste in funzione aggiungete metà del latticello, poi ancora un terzo degli ingredienti secchi e la metà restante del latticello. Ultimate con gli ingredienti secchi rimanenti e mescolate brevemente.
Versate l'impasto nella tortiera e cuocete in forno per circa 45 minuti, finché il centro è sodo ed elastico.
Sfornate e passate un coltello tutto intorno al bordo della torta, poi rigirate subito la tortiera sopra al piatto da portata. Lasciate così, senza togliere la tortiera, per 5 minuti, in modo che il caramello imbeva la torta. Infine rimuovetela delicatamente. Se un po' di caramello fosse rimasto attaccato alla tortiera, potete scaldarlo su una fiamma bassa per scioglierlo e poi versarlo sulla torta.
Lasciate raffreddare completamente prima di servire.

Questa torta può essere preparata il giorno prima.
Al posto delle mandorle si possono utilizzare anche noci oppure nocciole tritate.





22 commenti:

  1. Ho sul blog una torta molto simile ma della super Martha, e quel topping è il motivo principale di attrazione.
    Complimenti a te e...mr Orange !!! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì la nostra super martha aveva ripreso la ricetta della gand, quel topping al caramello deve essere sembrato irresistibile anche a lei!! :) la tua torta l'avevo vista eccome!!!

      Elimina
  2. Io ho copiato l'Araba con la torta di cui parla sopra ed è la prima cosa che ho pensato quando ho visto la tua, quindi so benissimo di cosa parli :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ecco l'altra stefania :)))
      la tua versione GF è fantastica esattamente e più dell'originale! anche da noi è finita in pochissimo tempo...

      Elimina
  3. Cristina che bella e che buona deve essere!!! Non sai cosa darei per avere anche io un "Mr Orange" nella mia cucina... ma verrà il giorno, verrà il giorno! Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anch'io ho aspettato tanto e ora me lo godo tutto! dai che fra poco è Natale... ;)

      Elimina
  4. E come sempre io le tue ricette me le copio tutte e poi le provo con la certezza di andare sempre sul sicuro!!!

    Ma lo sai che anch'io ho preso la patente a 29 anni?!!!
    In realtà senza l'euforia che ha accompagnato il tuo traguardo, bensì con un senso di precarietà e di approssimazione che non rappresenta proprio un vanto, ma tant'é......questa sono!!!!!

    P.S. La regina sei sempre e solo tu!!!!;)))))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. troppo buona, cara fabiana... mi sono solo limitata a copiare la ricetta di una chef famosa... mica ho realizzato uno di quei piatti incredibili, favolosi, colorati, studiatissimi, originalissimi e sicuramente buonissimi che fai TU!!!!!!!!!

      Elimina
  5. Anch'io ho preso la patente tardi, ma nessun senso di euforia, più che altro terrore di essere un pericolo per me e per gli altri. Tant'è che - nonostante la scomodità - vado a piedi e con i mezzi (e non abito a Milano ma in un posto semidimenticato da Dio e dagli uomini) e per ora - bruciato il tritatutto, fusa la macchina del pane - impasto a mano. Ma qui - a differenza che con l'auto - è solo questione di tempo: i più prima che poi voglio stupore ed euforia!
    Claudette

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahah cara claudette, è la rivolta delle macchine! :)))
      devi rifarti al più presto!
      un abbraccio

      Elimina
  6. torta favolosa! e per il tuo "mister orange" ti capisco a mille!!! io quando guardo il mio KA vanilla, mi sciolgo!!! bello e utile! come fare senza ???;-) un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è veramente bellissimo, non mi stanco mai di guardarlo :)
      adesso devo solo lanciarmi con i lievitati!
      bacioni :*

      Elimina
  7. Quel topping dev'essere una delizia...
    E che invidia (in senso buono!) per il tuo Mr Orange! Amo fare le cose a mano e impastare ha su di me un effetto terapeutico, ma desidererei tantissimo una planetaria per sbizzarrirmi con ogni tipo di lievitati senza venire matta.
    Il mio compleanno si avvicina e quest'anno è una cifra tonda...chissà se sarò esaudita?!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma dai, anche il mio compleanno si avvicina... non dirmi che sei una scorpioncina anche tu? le cifre tonde vanno assolutamente festeggiate con un regalo importante!
      bacioni

      Elimina
  8. E' da un po' che non passo da qui e trovo questa meraviglia! Assolutamente da replicare! Un bacione Helga

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao helga! un bacione a te e magali <3 !!!

      Elimina
  9. Mi sembra assolutamente irresistibile questa torta. Che dici, è arrivato il momento anche per me di comprarmi una bella impastatrice? (bella la descrizione delle tue prime sensazioni alla guida :))
    Un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mari, non ci credo che tu non abbia un'impastatrice!!!! una professionista come te!!!
      spero di rivederti predto :)))

      Elimina