domenica 21 novembre 2010

Baked potatoes con salsa alla crème fraîche ed erbe

Una ricetta facile facile per questa (ennesima!!) domenica di pioggia... Una ricetta che mi ricorda gli Stati Uniti, dove ho avuto la fortuna di abitare per quasi due anni... Una ricetta con le patate che piace pure a me, forse perché non si chiamano Kartoffeln ma Baked Potatoes...
L'occasione me l'hanno data le tre simpatiche amiche toscane Giovanna, Marzia e Laura - alias le cioccolatine - del blog White Dark Milk Chocolate, che hanno deciso di indire il loro primo contest nel quale bisogna ricreare una delle ricette postate nel blog. Negli USA le baked potatoes si mangiano con la sour cream, che qui purtroppo non sono mai riuscita a trovare, e comunque la salsa alla crème fraîche proposta dalle cioccolatine è un accompagnamento perfetto!


ingredienti per 4 persone:
4 patate di dimensioni uguali
200 g di crème fraîche
50 g di philadelphia
1 cucchiaio di succo di limone
6 cucchiai di olio evo
1 spicchio d'aglio (io non l'ho messo)
peperoncino (io paprika)
2 cucchiai di erbe aromatiche miste tritate a piacere (prezzemolo, erba cipollina, timo, rosmarino)
sale, pepe

Lavate le patate e asciugatele facendo attenzione a lasciare intatta la buccia.
Spennellate le patate con olio e avvolgete ognuna in carta d'alluminio.
Chiudete i cartocci e infornate per circa 40/45 minuti in forno già caldo a 220°C.
Preparate la salsa: mescolate la crème fraîche con il philadelphia e quando avrete ottenuto una crema morbida unite il succo di limone, lo spicchio d'aglio e le erbe aromatiche (io ho messo solo erba cipollina). Aggiungete due cucchiai di olio, coprite e lasciate riposare finché le patate sono pronte.
Una volta cotte le patate, aprite il cartoccio di alluminio -facendo attenzione al vapore- e incidetele per il lungo, aprendole leggermente. Versate qualche cucchiaiata di salsa su ogni patata, spolverizzate con peperoncino o paprika, salate, pepate e guarnite con un rametto di timo o di rosmarino.
Servite subito insieme alla salsa rimasta, di cui ciascun commensale potrà rifornirsi a piacimento.
Enjoy!


 Nota: la salsa si può anche preparare mescolando dello yoghurt greco con panna fresca e succo di limone.

10 commenti:

  1. Anch'io impazzisco per le baked potatoes, che però noi facciamo alla tedesca, nella patatiera di terracotta comprata dal marito nel periodo amburghese. Créme fraiche o, in assenza, un doloroso sacrificio col burro salato :-)
    Fanno anche passare l'influenza, dicono...
    a proposito: come stai?
    ciao
    ale

    RispondiElimina
  2. LA Ale di cui sopre non ti ha detto però, che lei ha una ricetta di panna acida....troppo buona!!!!.....Tu sai quanto sia malata di Stati Uniti.... quindi immagina quanto "assaissimo" mi piaccia questo tuo post....un bacio grande xoxoxoxoxo

    RispondiElimina
  3. @ale: eh sì, il burro salato -magari aromatizzato alle erbe o all'aglio- è proprio un sacrificio... grazie cara, sto bene e sono di nuovo operativa!
    @elifla: un bacio anche a te! adesso cerco di scovare la panna acida su MT e se non la trovo, tartasserò la ale finché non avrà scucito la ricetta!!

    RispondiElimina
  4. Ciao cristina, grazie di aver riproposto la nostra ricetta! La creme fraiche per fortuna si avvicina molto alla sour cream, io a volte riesco a trovare anche quella al super..e ci faccio dei super nachos!! :)
    Per partecipare all'estrazione per il contest dovresti mettere la foto del piatto sulla pagina facebook (http://www.facebook.com/event.php?eid=156640857705246)

    RispondiElimina
  5. grazie a te marzia! ve l'ho già detto di là nel vostro blog: io facebook non ce l'ho... ci pensate voi a mettere la foto? :-)

    RispondiElimina
  6. ok, scusami non avevo letto il commento.. caricata io la foto! sei la concorrente n°22 per ora :)

    RispondiElimina
  7. Cri, che buone le baked potatoes :) io ho provato a prepararle anche con il micro onde, senza stagnola naturalmente, e, se si azzecca il tempo di cottura, sono veloci e niente male !
    Amo molto le patate e qualche anno fa mi sono regalata la "kartoffelfeuer" di cui parlava Alessandra, che qui ho scoperto si chiama simpaticamente "cocotte à la diable" .... penso proprio che la usero' una di queste sere con la tua cremina ....
    Baci

    RispondiElimina
  8. io le patate le amo! in tutti i modi: bollite, fritte, al forno, sotto forma di gnocchi ecc...
    queste sono goduriose nella loro semplicità...
    le provo di sicuro! grazie cara! bacissimi

    RispondiElimina
  9. Ciao!C'è una sorpresa per te! kiss x 3 Civette http://3civettegolose.blogspot.com/2010/11/premio-sanshine-awardtrasferibile.html

    RispondiElimina
  10. E' una vera visione!!!!Smack!

    RispondiElimina