sabato 4 giugno 2011

Polpettine di ricotta al pomodoro

Oggi vi scrivo un post di corsa (devo andare a fare il tifo per Francesca Schiavone!!!), perché voglio assolutamente partecipare alla raccolta di Serena del blog Omindipanpepato che è in scadenza: andatevi a leggere tutto per benino, è importante. Si tratta di un "Non-Contest" per ricordare a tutti che il 12 e il 13 giugno ci sono i Referendum: io andrò a votare (a Milano ci saranno ben 9 schede, immagino già le comiche nelle anguste cabine elettorali...!) e invito anche voi tutti a farlo.

Queste polpettine di ricotta al pomodoro - un vero bestseller a casa nostra - sono preparate con pane raffermo, ingredienti semplici e italianissimi, tra cui il basilico "a metro zero" che cresce sul mio balcone...


ingredienti per 4 persone:
200 g di ricotta
4 fette di pane raffermo senza crosta
1 uovo codice"0"
un mazzetto di basilico
un cucchiaio di capperi sotto sale
200 g di pomodorini ciliegia
uno spicchio d'aglio (se piace)
parmigiano reggiano grattugiato
olio evo, sale, pepe

Ammollate il pane raffermo in poca acqua, poi strizzatelo e unitelo alla ricotta mescolando bene.
Aggiungete anche l'uovo, qualche cucchiaiata di parmigiano grattugiato, un pizzico di sale, una macinata di pepe, l'aglio tritato (facoltativo) e le foglie di basilico spezzettate. Mescolate il tutto con un cucchiaio di legno, inumiditevi le mani e con il composto ottenuto formate delle polpettine grandi quanto i pomodorini.
Lavate i pomodorini, asciugateli e tagliateli a spicchi.
Sciacquate accuratamente i capperi sotto l'acqua e tamponateli con la carta da cucina.
Distribuite le polpettine su 4 fogli di carta forno, aggiungete i pomodorini e i capperi. Condite con un giro di olio, un pizzico di sale e una macinata di pepe e chiudete a cartoccio fermando la carta con stecchini di legno.


Appoggiate i cartocci su una teglia e cuocete in forno a 180°C per circa 25 minuti.
Servite subito accompagnando con un altro giro d'olio.
Sono leggeri, gustosi e vegetariani!
(da una ricetta di Cucina Moderna - giugno 2010)

13 commenti:

  1. belli e buonissimi, mi piacciono le cotture al cartoccio ;)

    RispondiElimina
  2. Ma che carini quei cartocci...sono anche scenografici da portare in tavola! Faccio anche io degli gnocchi del genere...devo provare la tua ricetta! Buon fine settimana ciao

    RispondiElimina
  3. Interessante sia la ricetta che l'iniziativa, che, guarda caso....mi era sfuggita!!

    Un saluto

    Fabi

    RispondiElimina
  4. Ciao Cristina!
    piacered di conoscerti! complimenti per questa ricetta semplice, fresca, genuina e molto originale!
    Ciao
    Tania

    RispondiElimina
  5. Ciao Cristina, un piccolo pensiero per te sul mio blog, a presto.

    RispondiElimina
  6. Le polpettine di ricotta vanno alla grande anche in casa mia! Non le ho mai cotte al cartoccio... devo provare, perchè si intravede un sughetto molto invitante... per la scarpetta!
    Un bacione

    RispondiElimina
  7. buoni e genuini questi cartoccetti!

    RispondiElimina
  8. @cinzia: sono davvero belli e buoni anche se l'orrenda foto non gli rende giustizia...
    @greta: e adesso voglio la ricetta dei tuoi gnocchi!! bacioni
    @fabiana: non potevo non partecipare... smack!
    @tania: il piacere è tutto mio! a presto
    @riccioli: ma graaaaaazie, troppo carina!
    @ale: la scarpetta è assolutamente d'obbligo ;-)
    @passiflora: verissimo e il successo è assicurato!

    RispondiElimina
  9. Carissima

    Doveroso il richiamo per il referendum. Dovrebbe essere un obbliglo per i Food Blogger. Chi ha a cuore la buona cucina dovrebbe avere a cuore anche un ambiente sano a misura d'uomo.

    Le tue polpettine, sono un inno alla buona cucina, poichè sanno utilizzare il pane raffermo che non andrebbe MAI gettato. Curioso, inoltre, il sistema di cottura.
    Per quanto riguarda la foto... capita. O si mangia tutto subito, o se ne tiene da parte una razione per poterle fotografare con calma.
    Maturalmente opto per la prima! (mangiare tutto e subito).


    a presto

    sergio

    RispondiElimina
  10. Davvero hai i pomodori sul terrazzo: che bello!!!!
    La proverò.
    Grazie.
    Paolo

    RispondiElimina
  11. questa la metto nei perferiti visto che il pane raffermo riesco sempre ad averne :-S e che la ricotta la adoriamo!! Giorgia & Cyril

    RispondiElimina
  12. Forse ce la faccio anch'io... Che dici, provo? :)

    RispondiElimina
  13. @sergio carissimo, sìììì tutto e subito!!!
    @paolo benvenuto! magari avessi i pomodori... no, ho soltanto del basilico (ottimo però!)
    @C e G: vedrai che vi piacerà!
    @dona: certo che devi provare, ce la fai di SICURO!!!

    RispondiElimina