venerdì 16 marzo 2012

PPP ovvero Pasta e patate con la provola (di Valeria)

"La cosa più goduriosa è la cremina, elemento essenziale per la riuscita del piatto."

Queste sono le parole di Valeria a presentazione di una specialità napoletana, la Pasta e patate con la provola, e mai descrizione fu più azzeccata! Non avevo mai mangiato questo piatto, ma già dagli ingredienti avevo capito che mi sarebbe piaciuto... e la cremina che si forma grazie alle patate è veramente, ma veramente irresistibile!!

La ricetta proviene dal blog "Murzillo Saporito" e già dal nome avrete capito che Valeria è una simpaticissima napoletana doc. E' lei la Recipe-tionist di questo mese, il che significa che tutti possono scegliere una delle sue ricette e riproporle. A dicembre, quando la Recipe-tionist ero io, Valeria aveva rifatto ben 3 delle mie ricette ed è quindi mio preciso dovere ricambiare :)))))

Qui trovate la ricetta da Valeria, io l'ho ripresa pari pari... mai avrei osato modificare una ricetta tradizionale napoletana! Anche se alla fine mi sono dimenticata di aggiungere il prezzemolo, dalla troppa la foga di voler assaggiare subito quella meraviglia fumante...

Pasta e patate con la provola


ingredienti per 3 persone affamate:
3 patate medie
mezza cipolla
4 pomodorini pachino
150 g di provola affumicata
230 g di pasta mista
prezzemolo
parmigiano grattugiato q.b.
brodo vegetale
sale, pepe, olio evo

Lavate e pelate le patate, poi tagliatele a tocchetti.

In una pentola di coccio fate rosolare la cipolla tritata in poco olio d'oliva, aggiungete le patate e fate rosolare per un paio di minuti. Mescolate spesso per non farle attaccare.

Aggiungete i pomodorini tagliati in 4 spicchi e coprite con del brodo vegetale. Lasciate cuocere a fuoco lentissimo per circa mezz'ora incoperchiando a metà.


Controllate di tanto in tanto la cottura, alla fine le patate dovranno essere molto morbide, dovranno quasi sciogliersi. A fine cottura aggiustate di sale e pepe e mescolate con un cucchiaio di legno schiacciando parte delle patate sul bordo del tegame, in modo da formare una crema.

La pasta (Valeria dice: "rigorosamente pasta mista!") viene cotta nello stesso tegame delle patate e non dovrà essere scolata. Quindi innanzitutto allungate con un po' d'acqua oppure un altro po' di brodo, quel tanto che basta per cuocere la pasta. Portate nuovamente a ebollizione, aggiustate di sale se necessario e buttate la pasta.

Un minuto prima del termine della cottura unite la provola tagliata a dadini, il parmigiano e il prezzemolo tritato e mescolate. Servite con altro parmigiano e pepe nero appena macinato.

'a fine d'o munno!!!


Con questa ricetta partecipo con grandissimo piacere al contest The Recipe-tionist di Flavia.

26 commenti:

  1. che buona!!!! io la facevo senza la provola,proverò anche questa versione.:-)

    RispondiElimina
  2. BBBUuuuuoooonnnaaaaaa! Io che sono mezza terrona questa pasta la mangio spessissimo e d'estate quando il basilico è profumato, la insaporisco con quello...buonissima!

    RispondiElimina
  3. E sì, in Campania questa pasta è un must. Manca solo la pasta e fagioli (nostalgia di casa) ^_^

    RispondiElimina
  4. quant'è buona!!! mi piace con la provola affumicata!
    ciao :-)

    RispondiElimina
  5. ma che invitante questa pasta...così cremosa! davvero gustosa!

    RispondiElimina
  6. Anche tu...anche io ho provato questa ricetta...hai ragione a fin' ro munn'!!

    ciao loredana

    RispondiElimina
  7. mi piace le 3 p....mi ricorda vagamente l'università anche se io studiavo le 5 p....ma adesso 3 mi bastano ;-) La tua cremina mi sembra perfetta e sono felice che ti sia piaciuta.
    La pasta mista che hai scelto è quella che uso anch'io e, ti confesserò, il prezzemolo lo dimentico spesso anch'io....mi hai interpretato alla grande, brava!
    Buon week end

    RispondiElimina
  8. forte ppp ......mi sa di un buono questo piatto, complimenti a te e a Valeria.

    RispondiElimina
  9. Tu lo sai no che questa pasta in casa mia non manca mai? Con marito figlio di molisana che cucina "pasta e patane" (così si dice in molisano) quando vuole mettere in silenzio tutta la casa...io adoro questo piatto.non che sia il massimo dell'equilibrio, carboidrati piu' carboidrati, e' pero' il massimo del sapore e con la provola veramente da infarto! Che strano vedere un piatto così meridionale in una casa mezza tedesca! Devo dire che te la sei cavata alla stragrande.
    Lo sai che domani ho un concerto di sole canzoni napoletane? Ti bacio bella biondina! Pat

    RispondiElimina
  10. hahahahah PPP, mmmmmhhhh dev'essere di un cremoso.....e anche bella saporita no?
    Ciao
    Cris

    RispondiElimina
  11. Non dovrei esagerare con i carboidrati, ma quanto è buona questa pasta? La terza P, poi è ancora meglio delle prime due ;)

    RispondiElimina
  12. Pasta e patate fanno per me!

    RispondiElimina
  13. Quando si dice che la semplicità paga....sembra buonissima.

    RispondiElimina
  14. Io h già fatto una sua ricetta che è una meraviglia...

    RispondiElimina
  15. Leggo silenziosamente da tempo questo splendido blog.La prima volta, arrivata per caso, lessi recensione del libro e ricetta della Baumtorte, ricordo di mia infanzia.Regalai subito il libro ad una mia amica( a dieta perenne!)e mi cimentai nella torta ( ottima)
    Oggi, finalmente, capisco a cosa serve quella pasta mista che vedo in sacchetti al super, pensavo servisse per minestre e non sono una novellina in cucina.Solo si tratta di piatto di altra latitudine.Non conoscevo la ricetta, mai sentita e mi propongo di farla quanto prima.
    Io e le patate siam " pappa e ciccia", quindi..la provola poi..
    Molte grazie e ancora complimenti per le proposte sempre molto originali.

    RispondiElimina
  16. ciao Cri
    della serie "detto/fatto"...
    Ieri mattina ho visto la ricetta PPP e l'ho subito copiata (con una variazione: avevo in casa della scamorza e non la provola): un successone, apprezzatissima, specialmente da Linda, di ritorno da una gara
    Baci
    Marica

    RispondiElimina
  17. @gina: dài, prova la provola!! ;)
    @greta: sììììì, col basilico! la proverò!!!
    @dani: piano piano mi sto facendo una cultura di piatti del sud... ora mi manca solo di andarci di persona :)))
    @francesca: davvero ottima, ho scoperto un piatto nuovo :)
    @donaflor: gustosissima! grazie :*
    @loredana: ecco, lo sapevo che si diceva con la "r"! me l'ero fatto dire da un mio amico napoletano, ma non mi sono mica fidata...
    @valeria: grazie per avermi insegnato un ottimo piatto!!
    @sabina: dài, perché non provi a farlo anche tu? finché non fa ancora troppo caldo è perfetto!
    @patty: come dice mio marito "a te basta darti un manuale e faresti qualsiasi cosa"! devo dire che questa ricetta ha subito toccato le mie "corde"... forse perché ci sono le kartoffeln??? ;)
    @saporitissima!!
    @babi: hai ragione al 100%!
    @isabel: anche per me! long live carbs!!
    @riccioli: è vero, le cose semplici sono spesso le migliori :)
    @valentina: :D :D :D
    @stefania: io me lo sento che stavolta... non dico nulla di più per scaramanzia ;))
    @nicole: ti ringrazio tanto tanto tanto per il tuo commento! ti aspetto :)
    @marica: non credo ai miei occhi... evvvvvvvai ;))))
    ottima la soluzione con la scamorza, hai fatto benissimo! un bacio a te e alla tua campionessa

    RispondiElimina
  18. fame!!! am liebsten würde ich das ngleich essen, obwohl ich gerade mein mittagessen hatte:-))) bacione

    RispondiElimina
  19. E ti credo che è A fini do munnu!! se vede!!! Complimenti e buona domenica da agata

    RispondiElimina
  20. molti sono stati colpiti da questa pasta ... devo provarla! Ogni volta che entro qui a casa tua vedo i tuoi mici sulle scale che sono sempre fantastici! Baciotti e ronron Helga e Magali

    RispondiElimina
  21. Ciao Cristina, questo tris è uno di quelli che mi piacciniono da morire!!!
    Avevo ricevuto il tuo messaggio, ma avevo avuto problemi a caricare i link :D , un bacione e grazie FLavia

    RispondiElimina
  22. un modo originale per mangiare pasta e patate

    RispondiElimina
  23. Qui in Veneto facciamo spesso il risotto di patate, ma la pasta non l'avevo mai sentita. Questa ricetta mi piace troppo, veramente! Domani a pranzo la faccio.

    RispondiElimina
  24. Questo si che e' un piatto da leccarsi anche le orecchie:-D ed e' vero quella cremina mi ispira ! Baci

    RispondiElimina
  25. Perdidirindina...(mancava una P ;-) ) Buona settimana :-)

    RispondiElimina