mercoledì 17 ottobre 2012

Torta di ananas rovesciata di Martha Stewart

Ma quanto tempo è che non preparavo un bel dolce??
Ogni sabato pomeriggio mia mamma si metteva in cucina e sfornava una delle sue buonissime torte, da mangiare rigorosamente la domenica mattina a colazione e - quel che ne restava - nel pomeriggio per il Kaffee und Kuchen. Così faceva anche mia nonna tedesca e ho sempre pensato che questa sarebbe stata una delle tradizioni che avrei coltivato anch'io.
Invece il sabato ho spesso troppe cose da fare o sono via per il weekend o sono stanca... insomma, il "dolce della domenica" è purtroppo diventato un evento piuttosto raro a casa nostra.
Ci volevano lo Starbooks e Martha Stewart a farmi tornare in carreggiata! Non appena ho visto la foto della torta di ananas rovesciata mi è venuta una voglia irresistibile di provarla e il risultato è stato assolutissimamente soddisfacente (ehm ehm... nonostante piccoli errori di conversione...)!


Insomma, questa storia delle cups mi sta troppo sulle scatole. Non capisco perché 1 cup di farina non sia uguale a 1 cup di zucchero, che non pesa lo stesso di 1 cup di latte! E pensare che ho anche i misurini americani, ma non mi ci ritrovo lo stesso perché non sono affatto precisi... Eccchediamine, una bella bilancia elettronica è quello che ci vuole in pasticceria!! O no?

Sul web si trovano tante belle tabelline di conversione che un analfabeta matematico come me potrebbe anche consultare... peccato che non siano mica tutte uguali eh!!
Per questa torta - un vero classico della tradizione americana - ammetto di avere fatto un po' a occhio e mi è andata più che bene; l'unico errore è stato quello di mettere poco zucchero: voi invece seguite le dosi qui sotto e farete un dolce perfetto ;)))

Torta di ananas rovesciata (Pineapple Upside-Down Cake)

ingredienti per uno stampo rotondo da 25 cm:
180 g di farina 00
2 cucchiaini di lievito in polvere
una presa di sale
125 g di burro ammorbidito (100 + 25)
280 g di zucchero (180 + 100)
2 uova grandi codice "0"
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
125 ml di latte
7 fette di ananas (ricavate dalla metà di un piccolo ananas)

Riscaldate il forno a 175°C.
In una ciotola setacciate la farina insieme al lievito e al sale.
Con le fruste elettriche montate 100 g di burro e 180 gr di zucchero fino a ottenere un composto spumoso. Aggiungete le uova (io ho usato 2 uova intere piccole + 1 tuorlo) e l'estratto di vaniglia e mescolate bene. Infine aggiungete poco per volta, e alternandoli, la farina e il latte. Amalgamate gli ingredienti senza mescolare troppo.


Distribuite i 100 g di zucchero rimanenti in uno stampo che possa andare sia sul fuoco che in forno (io ho utilizzato una pirofila da crostate, mettendola sul fuoco sopra a un retino spargifiamme; se avete uno stampo pesante in metallo va benissimo) e riscaldate a fiamma media finché lo zucchero inizia a liquefarsi. Mescolate con un cucchiaio di legno fino a completo scioglimento (circa 3 minuti). Togliete dal fuoco, aggiungete il burro tagliato a pezzetti e mescolate.
Aspettate un minuto, poi appoggiate la prima fetta di ananas al centro dello stampo e le restanti fette tutto intorno. Sovrapponetele un poco se necessario.
Versate l'impasto precedentemente preparato sulle fette di ananas distribuendolo delicatamente con una spatola, poi infornate per circa 45 minuti.
Sfornate, lasciate raffreddare su una gratella per 5 minuti. Passate la lama di un coltello lungo il bordo poi, con l'aiuto di un piatto, rovesciate la torta.
Servitela calda o a temperatura ambiente.

Considerazioni:
- potete sostituire il latte con la stessa quantità di yogurt
- invece dello zucchero bianco potete usare quello di canna o anche il muscovado
- provate a decorare i buchi al centro delle fette di ananas con ciliegie candite o con noci pecan
- credo che il passaggio della caramellizzazione dello zucchero sul fuoco possa anche essere omesso: la prossima volta imburrerò semplicemente lo stampo e ci distribuirò sopra lo zucchero...
- invece dell'ananas fresco potete usare anche quello in scatola (e sono sicura che nelle case americane si faccia quasi sempre così!).

Voi non avete idea di quali squisitezze vi abbiano preparato le mie colleghe di Starbooks!! Guardate un po' qui:
- La Apple Pie di Mary Pie vi presenta la misteriosa Tamale Pie
- Arabafelice l'irresistibile Coconut cake
- Le chat egoiste i golosi Oatmeal Raisin Cookies
- Andante con gusto l'americanissimo Buttermilk Fried Chicken
- Ale only kitchen un bis: la mia amatissima New England clam chowder e le Frittelline di mais e cipolle 
- Arricciaspiccia un invitante Indian Pudding
- Menuturistico il mitico Hamburger e
- La Gaia Celiaca un gelato da urlo: Caramel Corn Ice Cream






20 commenti:

  1. he he he! come molti miei studenti (come forse tu sai, insegno fisica alle superiori) ti sei imbattuta nel concetto di densità, ovvero nel fatto che se due cose occupano lo stesso spazio (in questo caso, la tazza) non per questo hanno lo stesso peso.
    anzi, io mi sono spesso domandata perché le dosi della cucina americana siano tutte in termini di volumi mentre da noi si preferisce dare le dosi in termini di peso, ma non sono riuscita a trovare una risposta soddisfacente.
    quindi teniamoci il dubbio, ma anche i misurini e le tabelle di conversione.

    consolati così, meglio una sola unità di misura (le tazze) piuttosto che dieci strampate, come sarebbero libbre, once, etc..

    detto ciò, la torta rovesciata all'ananas è buonissima, e la vedo proprio bella!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cara gaia, potresti darmi un po' di ripetizioni di fisica! non ci ho mai capito un accidente... e si vede ;)))

      Elimina
  2. un gran classico sempre goloso!

    RispondiElimina
  3. io amooooo questa torta ...da sempre!!! Grande Cristina!

    RispondiElimina
  4. E' vero, ogni tabella di conversione che si consulta ha pesi diversi!!! Io però mi trovo bene con le mie tazze americane (ma solo nelle ricette che le prevedono come unità di misura), le riempio rase (come ho letto una volta da qualche parte) e per sapere a quanti grammi corrispondono ne rovescio il contenuto sul piatto della bilancia. Anzi, ti dirò di più: anche nella cucina normale, quando si parla di cucchiai o cucchiaini io uso sempre quelli americani perché sono più precisi delle mie posate da tavola! :-D

    La tua torta rovesciata ha un aspetto strepitoso, chissà che non ti torni la voglia di preparare un dolce ogni sabato per tenere alte le tradizioni di famiglia? :-D
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  5. Sei unica Cri!queste conversioni stanno mettendo alla prova anche me :)! Ho sempre il terrore di sbagliare :)! Questa torta è bellissima e deve essere superbuona!
    Riprendi l'abitudine della torta al sabato, ci vuole poco, ma non c'è nulla di più confortante di una certezza come quella della torta della domenica mattina...Prendila come una medicina contro lo stress della settimana e vedrai quanto sarà più dolce la domenica :)
    ti abbraccio forte!
    Ema

    RispondiElimina
  6. Ero passata stamattina senza riuscire a lasciare un messaggio, visto che queste cose le faccio di nascosto tra un cliente e l'altro...Ma ti volevo dire che bando alle conversioni che mi stanno mettendo a dura prova la convergenza oculare, questo dolce è stupendo e tu mi hai fatto venire una voglia pazzesca di ananas....Mi dispiace che tu non riesca a ripristinare le vecchie abitudini...allora fanne di nuove. Se non riesci con la torta della domenica, farai la torta "roulette"...quando capita, capita! Ti abbraccio fortissimo. Pat

    RispondiElimina
    Risposte
    1. aggiudicato, la torta roulette mi piace un sacco! :)))

      Elimina
  7. cara cri te lo dico in un orecchio: odio le dosi misurate in cup!!! e odio il fatto che 1 cup di farina non sia uguale ad 1 cup di zucchero!!!:-) nonostante ciò trovo la tua ricetta ...comfort...soprattutto perchè la preparava la mia mamma quando ero very young ed sono legati a questa torta tanti piacevoli ricordi. quindi un grazie alla martha e un grazie speciale a te per averla proposta ed avermi dato la possibilità per questo remember che mi ha dato una sferzata di...felicità! baciiiii

    RispondiElimina
    Risposte
    1. meno male che non sono l'unica ;)))
      sai cosa ti dico io un orecchio? tu SEI very young!!!

      Elimina
  8. Ecco le conversioni, a parte quelle sulla via di Damasco, mi mettono angoscia... Meno male che ha messo il peso in gr! :***

    RispondiElimina
  9. Con le conversioni si perde un pò di tempo, con il timore di aver sbagliato qualcosa... però anch'io avrei diminuito un pò lo zucchero ;-) Cri, che sia di sabato, domenica, lunedì o quando vuoi tu, ma continua a fare dolci, please!!!!
    Un bacione

    RispondiElimina
  10. Continua a fare dolci, mettono di buonumore!!! :-) e questo anche solo a guardarlo, ha una faccia allegra :-)

    RispondiElimina
  11. Praticamente una tatin di ananas! Che bella la tradizione della torta della domenica, ad avere il tempo di prepararla sempre! Complimenti per la riuscita!

    RispondiElimina
  12. Bellissima!Quanti ricordi..mi diede la ricetta quasi 30 anni fa una amica-collega!Il figlione grande era piccolo ma di buon appetito e ne sbafava a volontà.. La facevo con ananas sciroppato( quello che trovavo dove abitavo allora), mai caramellato lo zucchero per pigrizia,certo essendo di suo molto dolce l'ananas mettevo meno zucchero nell'impasto. Devo avere la ricetta da qualche parte.
    Che idea. Ci son le ricette che si fanno ..poi si smettono, scompaiono quasi, poi PAF!! E si ha subito voglia di ricominciare. Grazie.

    RispondiElimina
  13. La torta poi è venuta benissimo: voglio capire meglio questo Starbooks,
    Ma ora devo uscire perchè la piscina purtroppo mi aspetta, dopo nel pomeriggio se ne riparla.
    Ciao.
    Dann/www.cucinaamoremio.com

    RispondiElimina
  14. aleeeeeeeeeeeee non sono l'unica rinco a non capirci nulla di cup e di matematica -.- , ad occhio è pefetta complimentissimi

    RispondiElimina
  15. Complimenti per la bellissima torta...chissà com'era buona!!!

    RispondiElimina
  16. I prodotti eccezionali rendono migliore la vita di tutti i giorni. Scopri bilancia tavoletta di cioccolato. Vai su http://www.vitalbios.com/A/MTQ3NDMyNjQxMiwwMTAwMDA1OSxiaWxhbmNpYS10YXZvbGV0dGEtZGktY2lvY2NvbGF0by02NTMxLmh0bWwsMjAxNjEwMTcsb2s=

    RispondiElimina