mercoledì 30 gennaio 2013

L'ultima ricetta da Downton Abbey: Baked Cod with Parmesan Bread Crumbs

...e tre!
Eccoci arrivati all'ultima puntata dello Starbooks di gennaio con le splendide ricette tratte dal libro The Unofficial Downton Abbey Cookbook di Emily Ansara Baines.


La ricetta che vi propongo oggi, pur figurando nella sezione dedicata ai "piani alti", non ha ingredienti particolarmente nobili né vanta un nome molto chic... sto parlando dei filetti di merluzzo con panatura al parmigiano. Bè, diciamo che in inglese suona già un pochino meglio :)))

Nonostante la sua semplicità, questa ricetta mi ha comunque sorpreso: la profumata panatura ha una croccantezza fantastica, lo strato di maionese - per me assolutamente una novità - mi è piaciuto moltissimo e il sapore del merluzzo non è preponderante. Insomma un piatto equilibrato, facile, veloce, che può essere inserito in qualsiasi dieta. Vi sembra poco?

E per la serie "non si finisce mai di imparare", questa volta ho scoperto cos'è una broiling pan (scommetto che invece voi la conoscevate già!). E' una specie di griglia da forno composta da due parti:


Per stavolta mi sono arrangiata con una comunissima pirofila, ma non finisce qui...!!

 Baked Cod with Parmesan Bread Crumbs
da "The Unofficial Downton Abbey Cookbook"
(ricette per i nobili)

 ingredienti per 4 persone:
40 g di pangrattato
4 cucchiai di parmigiano grattugiato
1 cucchiaio di farina di mais
2 cucchiai di olio d'oliva
1 cucchiaio di erbe miste tritate (maggiorana, timo, origano, basilico, rosmarino)
1/4 di cucchiaio di aglio in polvere
1 cucchiaino di fior di sale
1/2 cucchiaino di pepe di mulinello
4 filetti di merluzzo
2 cucchiai di maionese
1 cucchiaino di succo di limone

Scaldate il forno a 220°C.
In una terrina mescolate il pangrattato, il parmigiano, la farina di mais, l'olio, le erbe tritate, l'aglio, sale e pepe.
Ungete una griglia da forno - io una pirofila - e adagiatevi i filetti di merluzzo, piegando all'insotto eventuali parti più sottili (per evitare che si brucino durante la cottura).
In una ciotolina emulsionate la maionese con il succo di limone e spennellatevi i filetti di merluzzo. Infine ricoprite ciascun filetto con alcune cucchiaiate del pangrattato alle erbe.


Infornate per 13-15 minuti o comunque finché il pesce è ben cotto anche all'interno.
Finito!

Note:
- invece del pangrattato ho utilizzato 2 fette di pancarrè senza crosta frullate nel mixer; provatelo!
- odiando sfilettare e diliscare il pesce, ho comprato dei filetti già belli e pronti... e mi sono trovata benissimo!
- ho omesso l'aglio..
- la ricetta inglese dice di aromatizzare il pangrattato con Italian seasoning, che altro non è che un misto di erbe mediterranee
- ho cotto il pesce per circa 25 minuti, probabilmente perché i filetti erano piuttosto alti (o perché il mio forno non è affidabilissimo).

E adesso? Siete ancora qui??
Di corsa a vedere cosa vi hanno cucinato le amiche Starbookers!!!
Le chat egoiste: Sweet cream scones
Arricciaspiccia: Cream of Asparagus Soup

Arrivederci al prossimo mese con un libro imperdibile, unico, sorprendente!


24 commenti:

  1. Beh, nella sua semplicità, sembra molto buono!

    RispondiElimina
  2. Lo farò di sicuro, quella faccenda della maionese..una novità persino per me,più che merluzzo siamo una famiglia di bacalhau addict, ogni giorno lo mangeremmo.
    Il parmigiano ci sta d'incanto, basta pensare al baccalà alla vicentina.
    Tu hai usato quello fresco o surgelato?Vedo qualcosa di già porzionato.Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao nicole, grazie per la tua domanda! in effetti volevo procurarmi il merluzzo fresco già pulito e porzionato che vendono solitamente al mio super, però l'altro giorno non ne avevano... ho ripiegato allora su quello surgelato, lasciandolo scongelare completamente prima di usarlo. comodissimo!

      Elimina
  3. Questa cosa della maionese mi ispira parecchio, senza contare tutto il resto.
    Ah, ho anche quella teglia...:-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ecco, lo sapevo... poi mi dirai cosa ne fai!!
      :)))

      Elimina
  4. Ho un amico irlandese che mi racconta di questa ricetta da parecchio: non trovo quindi inusuale quella maionese, ma non ho mai avuto il coraggio di gustarla così! Mi hai fatto venire l'acquolina ... anche per la teglia!!
    Complimenti per la recensione e a presto, Clara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie clara! facciamo un acquisto di gruppo??

      Elimina
  5. Se dico ai pargoli che è con la maionese, se lo mangiano di sicuro! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. veramente?? io invece ho dovuto mantenere il segreto su questo particolare, altrimenti il piatto non sarebbe stato toccato...
      bacioooooo

      Elimina
  6. che buono dev'essere e molto profumato, oltre che veloce!

    RispondiElimina
  7. Oooooh!!!! Possiedo un broiling pan da qualche anno e non l'ho ancora usato: ho trovato la ricetta con cui inaugurarlo!!!!! :-D

    Una ricetta gustosa, semplice, veloce e leggera: che cosa si può volere di più? Grazie Cri! :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche tu!! cosa aspettate tu e l'araba a fare una colletta e mandarmene una anche a me??
      ;)))

      Elimina
  8. Le briciole di pane miste a parmigiano sono una garanzia di bontà. Le ho già assaggiate in altre preparazioni e devo dire che fanno la differenza. Quello che mi lascia sorpresa e curiosa è la presenza di maionese. Siccome la maionese cotta mi ha sempre fatto un po' senso, com'è il risultato finale? Non riesco ad immaginarmelo. Si solidifica? In ogni caso mi sembra un piatto di tutto rispetto facilissimo e veloce da fare. Piacerà sicuramente alla mia asparagina.
    Un forte abbraccio carissima, Pat

    RispondiElimina
    Risposte
    1. guarda, a me non era mai neanche venuto in mente di cuocere la maionese... sinceramente non è che cambi tanto consistenza, si solidifica soltanto un pochino.
      ricambio l'abbraccio, fortissimo!

      Elimina
  9. La maionese sorprende anche me, "cotta" non l'ho mai mangiata, ma di te mi fido ;-) La croccantezza della panatura si vede benissimo dalle foto, e mette l'acquolina... Brava Cri, hai fatto un'ottima scelta.
    Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. fidati fidati ;-)
      scelta dettata dalla semplicità e velocità d'esecuzione, più che altro...
      buon weekend e a presto

      Elimina
  10. ma dai??? maionese??? fantastico!! da provare! e poi, che bello scoprire nuovi modelli di pentole/teglie ??? ci si inventa una scusa in più per aumentare gli aggeggini culinari che ci piacciono tanto!!! :-) baciiiii

    RispondiElimina
    Risposte
    1. più aggeggini/caccavelle abbiamo e più siamo contente! e ti ricordo che dobbiamo ancora fare acquisti insieme :)))
      un abbraccio, e tu sai perché

      Elimina
    2. è vero!!! e non me ne sono dimenticata...ultimamente ho troppi pensieri....ma ce la faremo!! :-) baci

      Elimina
  11. Questa ricetta la voglio proprio fare!
    L'uso della maionese cotta non mi è del tutto nuovo; in fondo, contenendo l'uovo, fa da legante con gli altri ingredienti. Io la adopero per certi crostini al porro, cotti in forno, imparati tantissimi anni fa seguendo alla tv svizzera Franca Canevascini, attrice e maestra di attività creative, che raccontò di averne scoperto l'uso durante un barbecue nella Salinas Valley, in USA.In quell'occasione vide preparare dei pesci al cartoccio appoggiati su un letto di maionese aromatizzata alle erbe e capì che la salsa, rapprendendosi, completava elegantemente il piatto.

    Un abbraccio e buona serata

    RispondiElimina
  12. non avevo mai sentito nominare franca canevascini... ora mi hai incuriosita e mi informerò! spero di trovare i crostini al porro nel tuo blog, corro a cercarli :)))

    RispondiElimina
  13. Ciao e' la prima volta che ti scrivo! Scopro una ricetta niente male con il merluzzo che mi piace molto accostato al parmigiano. E poi anche te sei un'amante dei gatti......allora non mi sfuggi piu' ;-)

    A presto Ilaria

    RispondiElimina