sabato 2 marzo 2013

Una ricetta per la vincitrice dell'MTC!!!

Ieri è stata annunciata la vincitrice dell'ultima edizione dell'MT Challenge. Purtroppo non ho più il tempo per partecipare a questa incredibile avventura, ma ne seguo lo svolgimento meglio che posso. E questo mese ha vinto la mitica Mai, una fantastica ragazza spagnola, un'artista, una persona dolcissima! Sono troppo felice per lei e le dedico questo post, ispirato all'ingrediente principale della sua ricetta vincente: la zucca.

Penne con zucca al forno e rosmarino
Gordon Ramsay, "Cucinare per gli amici"
 
 
ingredienti per 4-6 persone:
500 g di zucca, con la buccia
olio evo
4 spicchi di aglio, in camicia e tagliati a metà
qualche rametto di rosmarino
qualche rametto di timo
400 g di penne rigate
30 g di parmigiano grattugiato, più qualche scaglia per servire
sale, pepe di mulinello
 
Scaldate il forno a 200°C.
 
Lavate la zucca, asciugatela e tagliatela a fette sottili (lasciate la buccia).
Ungete con un filo d'olio il fondo di una teglia e cospargete con un poco di sale e pepe. Sistemateci le fette di zucca in un solo strato e irroratele generosamente con olio d'oliva. Cospargete con le erbe aromatiche e l'aglio e aggiungete ancora un po' di sale e pepe.
Cuocete in forno per 20-25 minuti finché la zucca è morbida.
 
 
Nel frattempo mettete a bollire l'acqua per la pasta.
 
Togliete la zucca dal forno e lasciate raffreddare per qualche minuto. Poi eliminate le erbe aromatiche e l'aglio (come dice Gordon: "hanno fatto il loro lavoro"), ma tenete l'olio. Togliete la buccia alla zucca, che verrà via molto facilmente, e tagliate la polpa a pezzetti oppure schiacciatela leggermente con una forchetta.
 
Cuocete le penne al dente. Scolatele e rimettetele nella pentola calda. Aggiungete la zucca, l'olio rimasto nella teglia e il parmigiano grattugiato.
Impiattate, decorate con qualche scaglia di parmigiano e un po' di erbe aromatiche e servite immediatamente.
 
Buonissimo! E facilissimo!

25 commenti:

  1. Per fortuna che proprio oggi al mercato ho trovato qualche zucca superstite! La stavo affettando per congelarla ma un pò la uso subito per provare questa ricetta!
    Bacioni

    RispondiElimina
  2. Un omaggio tenero e delizioso per una persona davvero specialissima. Hai avuto un pensiero davvero bello.
    Bacioni carissima, Pat

    RispondiElimina
  3. ma grande Cri.... e non te lo dico, quanto ci manchi... non te lo dico...:-(

    RispondiElimina
  4. wow, quelle fette di zucca le mangerei anche così, senza pasta, bè, se poi ci aggiungiamo anche le penne...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è esattamente quello che ho fatto io... metà zucca me la sono magnata così! irresistibile :)

      Elimina
  5. Ciccina mi sei stra mancata :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sapessi quanto sono stata tentata dalla tua super velvet! ma non sono ancora pronta a rientrare nel girone dello starbooks...
      un abbraccio

      Elimina
  6. Un pensiero gentile ed una bella ricetta.
    Senza le urla del signor Ramsay...
    Un bacione e buon weekend.

    RispondiElimina
  7. Io, oramai grazzese DOC, con la zucca faccio di tutto: è alimento e coltura principe in Stiria, da secoli.Pure olio di semi di zucca uso, ottimo su risotto alla parmigiana , frittate, ottimisssimisssimo il croccante con semi e gelato e alcune gocce d'olio.Per non parlare i dolci!!Non rabbrividite, è strano ma buono.
    Beh..avrete capito..in casa la zucca über alles....ma questa versione mediterranea..ecco mi mancava.Per me era sempre cosa più nordica.

    Mio marito sostiene che la Singer aveva avanzi di olio per macchine...quindi lo ha smerciato...ma come gli piace il gelato e non solo.
    Diciamo che se ne fa uso come fosse aceto balsamico, e mai scaldarlo o cuocerlo. Si conserva in frigo...è piuttoso costosetto, più dell'EVO.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. conosco bene graz, è una bellissima città dove mi sono sempre sentita a mio agio. il pregiato kürbiskernöl l'ho assaggiato: ottimo! e tuo marito è troppo simpatico :D

      Elimina
  8. Questa ricettina e' da rifare subito anche perché io la pasta l'ho sempre fatta con la zucca direttamente in tegame .... Invece l'idea di cuocerla in forno e' originale
    A presto

    RispondiElimina
  9. ho anche io il libro di gordon, ma non ho mai sperimentato nulla.. buona questa pasta!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. bello vero, questo libro? sono tante le ricette che meritano di essere sperimentate!

      Elimina
  10. Ricetta invitante e particolare!!! E' molto carino il tuo blog: mi sono iscritta! Se ti va passa a trovarmi anche tu. A presto!

    RispondiElimina
  11. L'artista sei tu! Questo è un piatto da tenere in mente la prossima volta che incroccio una zucca nella mia strada.
    Posso contraccambiare con un forte abbraccio? Sempre davanti al Dom di Milan...

    Grazie dolce Cristina, un besazo muy grande!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. da quanto tempo è che abbiamo l'appuntamento al domm??? troppoooooooooo!!!
      un abbraccio grande

      Elimina
  12. la zucca al forno a me piace tantissimo, e la mangio a volte anche come contorno.
    mi sembra felicissima l'idea di condirci la pasta.
    mi piace la frase di gordon :-)

    RispondiElimina
  13. anch'io l'ho adorata!
    un bacione a firenze *)

    RispondiElimina
  14. Ricetta coloratissima!!!
    Grazie per essere passata, al momento mi sto dedicando più alla pagina FB, e ai miei amati fiori, che al blog. Ho visto che anche tu ne hai una, quindi vado subito a seguirti! Quando vuoi ti aspetto sulla mia. Ciao!

    RispondiElimina