martedì 16 luglio 2013

Biscotti "estivi": Lime Meltaways

A casa mia, da sempre, fare i biscotti viene considerata un'occupazione invernale, specifica soprattutto del periodo natalizio. In tutto il Nord Europa, durante l'Avvento, in moltissime case si prepararano tonnellate di biscotti da mangiare e regalare, diffondendo per i pianerottoli profumi di cannella, cacao, vaniglia, noce moscata...

Bisogna anche dire che fare i biscotti di pasta frolla d'inverno, quando fa freddo, è molto più facile: il composto di burro "tiene" di più, i biscotti mantengono meglio la loro forma e... non si suda davanti al forno acceso!

Modestia a parte ;))) tra i miei amici sono conosciuta come la "regina dei biscotti" e spesso, quando siamo invitati da qualche parte, mi chiedono di presentarmi con qualche mia produzione. D'inverno li accontento volentieri, ma quando inizia a fare caldo...

Ebbene ora, grazie alla mitica Martha Stewart e alla ancor più mitica Stefania, ho finalmente trovato un biscotto - anzi IL biscotto - estivo. Vi avverto: provatelo e non potrete più farne a meno, mai più!!!!

Questi biscotti sono di-vi-ni e, come dice il nome, si sciolgono letteralmente in bocca. Il sapore fresco dell'agrume è perfetto per l'estate, la consistenza dell'impasto è particolare (divertente da lavorare!), la cottura in forno è veloce, non ci sono uova né lievito... cosa volete di più?!?

Lime Meltaways
dal libro Cookies di Martha Stewart

ingredienti per ca. 40 biscotti:
170 g di burro ben freddo
40 g di zucchero a velo
la buccia grattugiata di un lime
  4 cucchiai di succo di lime
240 g di farina
  2 cucchiai di maizena
un pizzico di sale
i semi di una bacca di vaniglia
una ciotolina di zucchero a velo, per la copertura
 
 
Tagliate il burro a pezzetti e lavoratelo insieme allo zucchero a velo con le fruste elettriche per almeno 5 minuti, finché diventa spumoso e chiaro.
Aggiungete la buccia e il succo del lime, i semini di vaniglia e il sale.

Setacciate la farina con la maizena e unitele all'impasto mescolando con un cucchiaio di legno quel tanto che basta per far stare insieme il tutto. L'impasto sarà molto morbido, ma non cedete alla tentazione di aggiungere farina: è così che dev'essere!
Dividete l'impasto in due, versate ciascuna metà su un foglio di carta forno e lavoratelo velocemente, aiutandovi con la carta stessa, fino a formare due rotoli del diametro di circa 4 cm.
Chiudete le estremità e mettete i rotoli in frigo per almeno due ore (una passata in freezer 10 minuti prima di tagliare i biscotti va benissimo).


Con un coltello ben affilato tagliate i biscotti a circa un cm di spessore, poi posizionateli leggermente distanziati su una teglia ricoperta di carta forno. Non appena avrete completato una teglia, rimettetela in frigorifero fino al momento di infornare.

Cuocete i biscotti in forno già caldo a 180°C per circa 13 minuti. Dovranno rimanere abbastanza chiari e diventare dorati sui bordi, così:


Sfornateli, aspettate un paio di minuti, poi passateli nello zucchero a velo in modo che si ricoprano uniformemente. Al contrario dei Vanillekipferl, questi biscotti non sono molto delicati, perciò procedete tranquilli, non si romperanno.

Provateli e fatemi sapere, ci conto!
E io non vedo l'ora di farne una versione "invernale" con l'arancia al posto del lime e la cannella al posto della vaniglia...

36 commenti:

  1. Proveró a farli metá settimana prossima, poi ti faró sapere. Siccome tutti in famiglia amano i biscotto dopo il caffé del mezzogiorno, mi sembra un'ottima ricetta. Complimenti anche per le bellissime foto!!!
    Helene & Co!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Danke Helene & Co.! ;)
      Die Plätzchen sind wirklich supergut, aber so schön sind die Fotos gar nicht... Mein Fotoapparat ist z.Zt. kaputt und ich muß nur mit dem iPad auskommen.
      Hoffentlich schmecken sie Euch!
      Bis bald :)))

      Elimina
    2. Gibst doch nicht, dass die Fotos mit dem iPod gemacht sind, jedenfalls voll schön.
      Hab gestern die Kekse nachgekocht, sind lecker geworden und schon fast alle aufgegessen, obwohl bei Weiten nicht so schön wie deine Kekse. Das nächste Mal werden sie vielleicht etwas runder...
      Mach grad bei Post aus meiner Küche mit, da werde ich welche mit ins Paket geben.

      Elimina
  2. Anch'io sono una di quelle per cui vale l'equazione biscotto=Avvento, ma sempre più spesso mi trovo di fronte a ricette di biscotti per altre stagioni.
    Questi mi stuzzicano per l'idea del limone e mi piacerebbe provarli: più che il problema forno, qui c'è il problema tempo. E questo ingrediente fondamentale che scarseggia o io sto divenbtando vecchia e non riesco più a impegnarmi su più fronti?
    Claudette

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cara claudette, non parliamo del tempo che è meglio...! ma se ci sono riuscita io a preparare questi biscotti, vuol dire che si fanno proprio velocemente...
      un abbraccio

      Elimina
  3. Se tu hai scoperto "un biscotto furbo" mi serve di brutto!
    Quindi ho letto fino all'ultima riga, sillaba, briciola, ripeto, mi serve di brutto!
    Poi ti dirò perchè, ma mi serve dannatamente subito;)))

    RispondiElimina
  4. Ho fatto un rapido briefing con il mio cervello...userò il chinotto di Savona!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. fabiana, adesso sono non curiosa... di più!!!

      Elimina
  5. Ora mi hai incuriosita non poco... ma come faccio, io non sono una biscottara!! :D
    vedo di provarli, mi ispirano un sacco. A presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. celeste, ce la puoi fare!!! :)))
      devi solo usare un burro buono e il gioco è fatto! io ne uso sempre uno danese leggermente salato: è perfetto.
      fammi sapere ok?

      Elimina
  6. Come mi attirano questi biscotti "estivi"!!! Oggi poi qui c'è un bel fresco, accendere il forno per mezz'oretta è anche praticabile! ;-) Segno la ricetta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. bel fresco?? beata te, qui no...
      un baciooooo

      Elimina
  7. Mi hai decisamente incuriosita, poi se aggiungi che io adoro il lime e lo metterei anche nel caffelatte! Sono bellissimi e mi diverte il metodo di preparazione, credo che li proverò. Un bacio

    RispondiElimina
  8. Questi biscotti mi ispirano tantissimo, mi segno eccome la ricetta!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Li ho fatti!! Ma con un altro ingrediente! Deliziosi!!
      Appena ci faccio il post ti cito come musa ispiratrice!!
      Grazie cara! Sono davvero buonissimi!

      Elimina
    2. bello! adesso sono curiosissima...!!! aspetto il tuo post :)

      Elimina
  9. Devono essere proprio buonissimi, in effetti non ho mai provato a fare i biscotti con il lime!

    Passa sul nostro blog quando ti va :)
    Marco di Una cucina per Chiama

    RispondiElimina
    Risposte
    1. neanch'io avevo mai provato!
      passo sempre sul vostro blog :)))

      Elimina
  10. ma che belli!!! la martha e la stefania ne sanno una più del diavolo e tu, da regina dei biscotti quale sei, non ti sei lasciata sfuggire questa ricetta...sai che ti dico??? adorando fare (e mangiare) i biscotti la...copio e incollo!!! grazieeeeeeeee

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao roby, ti verranno una meraviglia :)))
      a prestooooooo

      Elimina
  11. Bellissimi!!! Appena li faccio, ti riferisco le mie impressioni. I biscotti al cioccolato fatti con una tua ricetta sono entrati tra i nostri cinque favoriti ;))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao eu, e quali sono gli altri 4???
      un abbraccio!

      Elimina
  12. i biscotti non vanno mai in vacanza! tanto il mio forno lavora (quasi) sempre per cui li devo provare, col limone, poi, saranno deliziosi, ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche il mio lo accendo spesso... e poi impreco perché sudo!
      ma se assaggi questi biscottini vedi che ne vale la pena ;)))

      Elimina
  13. Li avevo assaggiati quando li aveva preparati Alessandra Gennaro a un raduno di CI ed erano da svenire. Da allora mi sono sempre ripromessa di farli, ma ho finito col dare la precedenza ad altre cose. Adesso però tu me li riproponi e mi tenti... tanto più che vorrei tanto consumare quel pacco di farina aperto in dispensa... ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ogni scusa è buona... useresti la tua farina per una buona (sic!) causa :D

      Elimina
  14. e accidenti! Con una presentazione come questa come faccio ora a non provarli??? Anch'io ho sempre considerato "il biscottare" un'occupazione invernale... dovevi arrivare proprio tu per stravolgere le mie convinzioni! :))
    Grazie! Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a te verranno stra-buoni! tu sei la regina dei dolci, punto!

      Elimina
  15. Mi piace molto come definizione quella di biscotto estivo, perché in effetti i biscotti sanno di inverno ma questi qua ci stanno perfettamente anche in questo periodo. E non sapevo che tu fossi la regina dei biscotti :)
    Un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cara mari, la prossima volta che ci vediamo ti dimostrerò che il titolo non è immeritato ;)))

      Elimina
  16. Solo da pochi anni ho scoperto che questi biscotti hanno tale nome.In casa da decenni son sempre stati fatti da mia suocera e noti come " biscotti argentini", perchè ricetta da lei scoperta quando abitava lì. a Buenos Aires, ricetta regalatale da una sua vicina di casa.Con tali biscottini( super calorici...ma troppo buoni!!)son cresciute tre generazioni in casa.Io li faccio con limoni " normali" e senza vaniglia in linea di massima, sono fantastici!!Mi piace che escano dal forno molto poco coloriti.Forse perchè li ho sempre visti così.Proverò col Lime, ovvio..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. allora li chiamerò anch'io biscotti argentini, mi piace!
      un bacione

      Elimina
  17. In casa mi rimproverano sempre perché non amo fare i biscotti
    Ma, devo dire la verità, questa ricetta mi incuriosisce e probabilmente mi ci butto!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. dai buttati, farai felici i tuoi! :)

      Elimina