lunedì 6 gennaio 2014

Lo spuntino dello sciatore valdostano

Io odio la neve.
E il ghiaccio!
E il freddo!!
Per non parlare dello sci...!!!

Dovete sapere che sono stata costretta a sciare, assolutissimamente controvoglia, dagli insegnanti di scuola prima e dal marito poi, nonostante la mia totale, irrimediabile incapacità in questo sport sia sempre stata più che evidente. L'unico momento in cui il mio matrimonio è stato seriamente in pericolo è stato un inverno a Cortina: io irrimediabilmente bloccata da un attacco di paura in cima a una (facile) pista e mio marito che desiderava soltanto finirmi lì sul posto a colpi di racchette...

Il giorno del mio quarantesimo compleanno pensai che era ora di dare una svolta alla mia vita e presi una decisione irremovibile e definitiva: non avrei sciato mai, mai più.
Così è stato e... quest'anno festeggiamo le nozze d'argento ;)

Mio marito naturalmente continua a sciare e quando torna dalle piste ha una fame da lupo. Davanti al suo spuntino preferito, decide che forse può perdonarmi per non averlo accompagnato...

La mocetta è un salume tipicamente valdostano, che assomiglia alla lontana alla bresaola, ma è molto più profumato! La carne - che può essere di bovino, camoscio ecc. - viene insaporita con rosmarino, salvia, pepe e altri aromi e la si può consumare sia fresca che stagionata. A noi piace quella più fresca, perché rimane molto più morbida. Tradizionalmente la si mangia con un filo di miele sopra, accompagnandola con dell'ottimo pane scuro (magari quello alle noci, gnam!).
Noi l'abbiamo provata anche con la classica salsa verde e ci è piaciuta moltissimo.

Mocetta con salsa verde
 
 
 ingredienti (un po' a occhio...) per la salsa verde:
un panino raffermo
2 cucchiai di aceto di vino bianco
un bel ciuffo di prezzemolo
2 filetti di acciughe sott'olio
1 cucchiaio di capperi sotto sale
1 uovo codice "0"
circa 100 g di olio extravergine d'oliva
 poco sale
pepe di mulinello
 
Eliminate la crosta del pane raffermo e tagliatelo a cubetti. Mettete i cubetti in una ciotolina e bagnateli con l'aceto, mescolando bene per farli ammorbidire tutti.
 
Cuocete l'uovo per 8-9 minuti, poi raffreddatelo sotto l'acqua corrente e sgusciatelo. Tagliatelo a metà, prelevate il tuorlo e passatelo al setaccio fine. (Tenete da parte il bianco dell'uovo, che potrete riempire più tardi con la salsa verde: è buonissimo!)
 
Passate al setaccio più grosso i cubetti di pane ammorbiditi.
 
Mondate il prezzemolo, togliendo i gambi e tenendo solo le foglie, poi lavatelo, asciugatelo e tritatelo molto finemente.
 
Dissalate i capperi sotto l'acqua corrente, strizzateli e tamponateli con carta da cucina.
Con un coltello tritate insieme molto finemente i capperi e i filetti di acciughe.
 
A questo punto unite tutti gli ingredienti in una ciotola: tuorlo, pane, capperi, acciughe e prezzemolo. Mescolate il tutto aggiungendo a filo l'olio extravergine d'oliva (sceglietene uno dal sapore delicato), poi salate pochissimo e date un giro di pepe.
 
Disponete le fette di mocetta su un piatto, nappatele con la salsa verde e gustate insieme a un bel bicchiere di vino rosso valdostano!
 

 
Buona BEFANA a tutti!!!!

29 commenti:

  1. Anche io odio sciare!!! Più che altro quando sono sugli sci mi prende sempre una paura assurda di cadere e rompermi una gamba :D...ma apprezzo molto rifugi in alta quota e simili oltre alla cucina favolosa.
    Questo salume non lo conoscevo proprio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cara stefania, io me la sono rotta non una, ma due volte la gamba... e mi hanno anche fatto sciare con la frattura perché non ci credevano... cose da pazzi!

      Elimina
  2. Va bene secondo te se faccio lo "spuntino dello sciatore" ma non scio?
    Idem dell'Araba per la Muccetta.
    Ciao,
    Dann/www.cucinaamoremio.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è quello che faccio io, cara dann...

      Elimina
  3. Amo la neve ma sciare mi fa una paura araba! Lo sci da escursione invece mi pare bellissimo, ma non ho mai potuto provarlo. La versione salsa verde della mocetta invece mi piace molto. Buone mangiate!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi hanno costretto anche a fare sci di fondo.... un po' meglio, ma sempre freddo e neve ci sono! ;)

      Elimina
  4. Io non ho mai messo gli sci ai piedi .....e credo ci sia un motivo come mi piace tanto il mare e nuotare...... tutto quel vestirsi patire il freddo e buttarsi a super velocità non fanno per me!
    Questo spuntino penso sia l'ideale al ritorno di cotanta fatica!!!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anch'io adoooooooro l'acqua, è il mio elemento!

      Elimina
  5. ahahaha!! Io inizio a sciare prestissimo ed è stato un vero divertimento. Adesso ho smesso per vari motivi ma posso capire il tuo stato d'animo perché a me prende lo stesso panico quando mi avvicino all'acqua (alta). Però sto cercando di superarla, almeno ci provo. Magari se trovassi una fettina di moccetta al ritorno.... Bacioni e buon 2014

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cara robi, se vuoi riprendere a sciare ti cedo volentieri il mio posto... e la mocetta poi me la prepari tu! ;)

      Elimina
  6. Niente sci ma - per fortuna - anche mio marito non scia e preferiamo le ciaspole, ben più tranquille. Però a mio marito piace arrampicare e affronta ferrate e sentieri esposti in sicurezza ma con grande disinvoltura: rimangono quindi nelle leggende di famiglia le escursioni in cui io mi sono bloccata, in preda al panico, con la visione in diretta del mio funerale, di fronte ad un passaggio esposto. Per evitare sconquassi, se ci sono io in circolazione si scelgono percorsi di malga in malga, vista Dolomiti, senza rischi: alla fine il tagliere di speck si può mangiare lo stesso...
    Claudette

    RispondiElimina
    Risposte
    1. aiuto, neanche le arrampicate fanno per me! però sono - incredibilmente - una brava ciaspolatrice!

      Elimina
  7. Ah ah, a me piace sciare ma ti capisco benissimo!
    E visto che mio marito non scia abbiamo rimediato con il trekking in montagna, e mi piace molto di piu!
    E conoscono bene la moccetta! Buonissima! Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. potremmo fare uno scambio di mariti... scherzo eh!!!!!
      un abbraccio anche a te :)

      Elimina
  8. ODIO SCIARE ANCHE IO, ANCHE SE PER ME è PIù GIUSTIFICATA LA SCELTA, VISTO CHE SONO SICULA... (scusa il maiuscolo), però sarei contenta anche io di trovare questo spuntino ad aspettarmi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma perché, sull'Etna non si scia???? ;) ;) ;)

      Elimina
  9. Vado contro corrente e confesso: mi piace sciare! Mi piacciono tutte le piste, ma quelle che amo di più sono le più alte, in mezzo alle montagne...vabbè, mi ritiro in un angolino :))
    Ottimo lo spuntino con questa salsina verde!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. beata te Isabel, non sai quanto ti invidio!
      un bacione

      Elimina
  10. Io ho in comune con Roberta la paura (anzi il terrore) dell'acqua alta... Gli sci mi sono molto più simpatici! E se parli di spuntino dopo lo sci, non posso che accomodarmi subito :)
    E' da un sacco di tempo che non frequento le valli valdostane, ma la mocetta me la ricordo, e con la salsa verde dev'essere stupenda :)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ale guarda che ti ospito quando vuoi!
      smack!

      Elimina
  11. Per quel che vale anch'io detesto quella roba bianca e fredda.
    Pero' questo "spuntino" non e' niente male :-)
    CIAO e buon anno :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la solidarietà vale sempre!
      auguroni anche a te :)

      Elimina
  12. Che bontà la salsa verde... non conosco la mocetta, ma mi viene in mente la lingua, me ne mangerei una piattata adesso...

    auguri cara cristina, che il 2014 sia pieno di cose belle!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. buona la lingua! sono millenni che non la mangio... dovrò rimediare. la mocetta comunque ha tutto un altro sapore, la prossima volta che ci vediamo te la farò assaggiare!

      Elimina
  13. ho sciato per 4 anni odiando gli sci
    ma amando gli chalet e i rifugi
    che bello
    ma gli ci proprio no !!!!
    infatti ai miei figli ancora non li porto sulla neve!!!
    che vergogna

    RispondiElimina
  14. questa salsa mi stuzzica davvero

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cara veronica, se non iniziano da piccoli a sciare è facile che lo odieranno anche loro... comunque nessuno è obbligato!!! io adoro la montagna in versione estiva :)

      Elimina
  15. Ahahah...che scena mitica quella che ha messo a repentaglio il tuo matrimonio :D anche se per te non deve essere stato piacevole. Io adoro sciare ma è giusto che ognuno non si trovi costretto a fare quello per cui non si sente portato.
    Già nozze d'argento? Ma come è possibile se sei una ragazzina?
    La mocetta non l'ho mai assaggiata e mi ha fatto venire la nostalgia della Valle d'Aosta in cui manco da quando ero bambina :) Un motivo in più per farci ritorno.
    Tantissimi auguri carissima per un felicissimo 2014 e un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. l'hai detto... davvero mitica!
      ma che ragazzina... magari!!!!
      la valle d'aosta è bellissima... specialmente d'estate! :D :D :D

      Elimina