domenica 13 gennaio 2013

L'insalata che non ti aspetti

Faccio una veloce apparizione per dirvi che esisto, che vorrei postare molto di più, seguire e commentare con più assiduità i vostri blog... ma faccio quello che posso (cioè poco). Abbiate pazienza e accontentatevi ;)))

Ancora una volta Yotam Ottolenghi mi è stato d'ispirazione. L'idea per questa insalata insolita, energizzante e vitaminica viene dal suo libro Plenty, che trovo fantastico e di cui vi ho già parlato diverse volte.

Da Yotam ho ripreso il condimento e qualche ingrediente, altri li ho assemblati in base... a quello che avevo nel frigorifero. Sono soddisfatta: questa insalata mi ha risolto un pranzo e in queste giornate grigie e fredde è proprio quello che ci vuole! :)))

Insalata con melagrana e ricotta
 

ingredienti per 2 persone:
un piccolo cespo di radicchio rosso
mezza arancia pelata al vivo
una piccola barbabietola cotta
150 g di ricotta compatta
i chicchi di mezza melagrana
olio evo
sale, pepe
per il condimento:
il succo filtrato di mezza arancia, mezza melagrana, mezzo limone
50 ml di sciroppo d'acero
un pizzico di sale
 
Preparate il condimento: in un pentolino versate il succo dell'arancia (tenendone da parte un cucchiaio), della melagrana e del limone, aggiungete lo sciroppo d'acero e il pizzico di sale e portate a bollore. Abbassate la fiamma al minimo e lasciate sobbollire per circa 20 minuti, finché il liquido si riduce a qualche cucchiaiata di sciroppo denso. Lasciate intiepidire, poi allungate con il cucchiaio di succo d'arancia rimasto e mescolate bene.
 
Mondate, lavate, asciugate e tagliate il radicchio. Mettetelo in una ciotola, aggiungete gli spicchi dell'arancia pelati al vivo e la barbabietola tagliata a dadini. Condite con un cucchiaio d'olio extravergine d'oliva, sale e pepe e mescolate delicatamente.
 
Impiattate l'insalata, aggiungete qualche cucchiaiata di ricotta e di chicchi di melagrana, versate sopra lo sciroppo e servite immediatamente.
 

Con questa ricetta partecipo al bel contest di Martina (Lamponi e tulipani) tutto dedicato alla melagrana:

8 commenti:

  1. Davvero raffinata e dai bellissimi colori. Complimenti!

    RispondiElimina
  2. Geniale! Barbabietola e arance..è proprio vero che il bisogno di utilizzare avanzi aguzza l'ingegno.Mai tentato, ma mai pensato..non ci metterò ricotta che non mi va, ma questa la faccio.A volte non compero melagrana perchè la mangio solo io, così col cucchiaino.Grazie.

    RispondiElimina
  3. Se vogliamo parlare di latitanza...
    Un abbraccio, buona domenica!

    RispondiElimina
  4. Ciccia, anche io vorrei essere molto più presente, soprattutto con le amiche come te, ma vi porto nel cuore ugualmente e il solo fatto di esserci, già mi basta! Ti voglio un mondo di bene!
    P.s. La ricetta, ovviamente, è da urlo!

    RispondiElimina
  5. Ma è molto molto interessante bella variazione sia per il radicchio che per la frutta. Qui in Francia trovo le barbabietole cotte al forno che hanno un sapore più intenso. La provo senz'altro, grazie!

    RispondiElimina
  6. Stregata dall'insalata, amo le barbabietole, mi piace anche l'uso della ricota che lo rende piatto unico, io ci aggiungerò i semi di zucca del'Austria ;-) Buona settimana

    RispondiElimina
  7. Cara cristina, bella ricetta e bellissimo blog! Vogliamo invitarti a conoscere un nuovo modo di divulgare, condividere e cercare ricette on line. Viaggia fra le più belle immagini food italiane, in un portale da mangiare con gli occhi...

    Abbiamo centinaia di foodbloggers fra i nostri utenti, il tuo blog è molto bello e potrebbe far parte del nostro socialfood!

    Visita adesso http://www.foodlookers.it

    Lo staff Foodlookers

    RispondiElimina
  8. Complimenti ricetta molto originale. Da provare. Grazie.

    RispondiElimina

dite la vostra! :)